Alle ore 18, allo stadio Luigi Ferraris di Genova, si è giocata Genoa-Cesena, gara valida per il terzo turno di Coppa Italia. I Grifoni sono riusciti a spuntarla ai supplementari con il risultato di 2-1, qualificandosi così alla fase successiva della competizione. Per l'occasione, il Genoa ha sfoggiato la nuova divisa sociale, con maglia blu e pantaloncini rossi. La vittoria rossoblu è giunta solo ai supplementari, decretati dopo che nei primi 90 minuti regolamentari di gioco, il match si era concluso sull'1-1.

Pubblicità
Pubblicità

Coppa Italia: riepilogo della partita Genoa-Cesena

Nei trentaduesimi di finale della Coppa Italia, il Genoa ha eliminato il Cesena. Una vittoria per 2-1 in rimonta acciuffata ai tempi supplementari, che ha consentito alla formazione ligure di conquistare l'accesso ai sedicesimi, dove affronterà il Crotone. Nei primi venti minuti i rossoblu sono partiti male, subendo la rete del momentaneo 0-1 con un rigore realizzato da Laribi. Durante la ripresa però, un Genoa decisamente trasformato ha raggiunto il pareggio al cinquantesimo minuto con Simeone.

Il risultato non si è più sbloccato, e soltanto nei minuti supplementari è stato Laxalt a regalare il passaggio del turno alla squadra genovese. Juric ha schierato il 3-4 -3, con un attacco formato dai giocatori Pandev e Ninkovic a supporto del "Cholito" Simeone. A centrocampo si è rivisto Bertolacci, dopo un'annata decisamente no con la maglia del Milan: accanto a lui, in mediana ha giocato Veloso.

Le prime battute del match hanno fatto ben sperare i tifosi genoani, con i Grifoni che sono partiti molto forte, rendendosi pericolosi dopo un minuto, con Ninkovic che ha colpito la traversa.

Pubblicità

Il Genoa ha continuato a giocare e a spingere, e all'undicesimo è arrivato vicinissimo al vantaggio con Simeone. Due minuti dopo, Ninkovic, dopo aver raccolto un cross di Pandev, ha sciupato l'occasione dell'1-0 mandando il pallone a lato. Al ventesimo minuto si è reso pericoloso il Cesena con una finalizzazione di Eguelfi che ha trovato Perin pronto a deviare il pallone in angolo.

Il primo tempo è terminato con i romagnoli in vantaggio grazie al rigore trasformato da Laribi, fischiato per un fallo di Rosi ai danni di Gliozzi.

Nel corso della ripresa Juric è corso ai ripari mandando in campo Taarabt e Biraschi al posto di Spolli e Ninkovic. Al cinquantunesimo minuto il Genoa ha riportato la partita in parità, grazie ad un gol di Simeone. Al 32' del secondo tempo, i Grifoni hanno addirittura sfiorato il sorpasso con Pandev.

Ad ogni modo, grazie alla rete di Simeone con una deviazione che ha ingannato Fulignati, la squadra di casa è riuscita ad assicurarsi il prolungamento della gara ai tempi supplementari. Durante l'extra-time, la squadra rossoblu ha saputo trovare la rete della qualificazione al 5° minuto del primo tempo supplementare con Laxalt, autore del 2-1 decisivo.

Pubblicità

Inutili i tentativi di rimonta del Cesena che, alla fine della sfida, ha subito l'eliminazione dalla Coppa Italia per mano dei ragazzi di Juric.

Leggi tutto