In casa Inter continua a tenere banco il caso relativo al centrocampista francese, Geoffrey Kondogbia. Il giocatore ha chiesto esplicitamente la cessione, anche se questa non sembra così scontata nonostante l'ex Monaco sia entrato in piena rottura con il club, non presentandosi all'allenamento nella giornata di venerdì senza alcun preavviso.

Tra sabato e domenica era circolata la notizia che l'agente del giocatore avesse offerto il suo assistito alla Juventus, alla disperata ricerca di un centrocampista ma la cosa non ha trovato riscontri. L'unica squadra che ha mostrato un interesse concreto e reale è il Valencia, che si è spinto anche a fare un'offerta per Kondogbia: prestito con diritto di riscatto fissato a venti milioni di euro.

L'Inter, dal suo canto, ha rifiutato in quanto si è detta disposta ad accettare la cessione in prestito ma vuole la certezza poi di cederlo a titolo definitivo la prossima estate e per questo vorrebbe inserire l'obbligo di riscatto, ad una cifra intorno ai trenta milioni di euro, bonus compresi. Per questo motivo, stando a quanto riportato da ''Premium Sport'', potrebbero trovare un accordo a metà strada, inserendo nella trattativa il cartellino del terzino destro portoghese, Joao Cancelo.

Le parole di Luciano Spalletti

Il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, sabato al termine dell'amichevole contro il Betis Siviglia, vinta 1-0, ha parlato del caso Kondogbia e ha sottolineato come si possa pensare anche di cederlo, ma non si può pretendere di andare via in prestito e magari pagando parte dell'ingaggio, bensì ci si deve sedere a tavolino per cercare la soluzione più conveniente a tutte le parti.

Il tecnico, inoltre, ha sottolineato come, nel caso il centrocampista francese dovesse essere ceduto, ci sia la necessità di intervenire ulteriormente a centrocampo. Fino ad ora sono due i rinforzi arrivati in quel ruolo, entrambi dalla Fiiorentina: il centrocampista spagnolo, Borja Valero, per cinque milioni di euro ed il centrocampista uruguaiano, Matìas Vecino, per ventiquattro milioni di euro, che è l'ammontare della clausola rescissoria che era presente nel suo contratto e che sarà pagabile in due rate.

I nomi sul tavolo sono sempre due: il centrocampista cileno del Bayern Monaco, Arturo Vidal, ed il centrocampista belga della Roma, Radja Nainggolan. Per il primo ci sarebbe stato il veto del tecnico, Carlo Ancelotti, alla sua cessione, anche se l'Inter ha già l'accordo con il giocatore per un contratto quadriennale a sette milioni di euro a stagione più bonus.

Per il belga, invece, potrebbe essere un tentativo negli ultimi giorni di agosto, nonostante il rinnovo del contratto arrivato a fine luglio.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!