Dopo aver acquistato Nikola Kalinic dalla Fiorentina la dirigenza rossonera non vuole fermarsi sul Calciomercato estivo. Marco Fassone (amministratore delegato del Milan) e Massimiliano Mirabelli (direttore sportivo) vogliono integrare la rosa del Milan con una forte punta. La prossima stagione sarà molto impegnativa e la nuova dirigenza vuole riportare da subito la squadra nel calcio che conta. Proprio per questo Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, hanno avuto carta bianca. Accantonata ormai l'ipotesi di Andrea Belotti del Torino, valutato con una cifra astronomica di cento milioni di euro, il duo del calciomercato milanista sta rivalutando la pista francese.

Ossia tornare su Edinson Cavani del Paris Saint Germain, non troppo in auge con la propria società dopo l'arrivo di Neymar (costato ben duecento milioni di euro) dal Barcellona.

Il giocatore, che ha già avuto esperienza calcistica in Italia, al Napoli, vorrebbe lasciare il club francese, e su questa ipotesi si sarebbe inserito il Milan. Di seguito tutti i dettagli di questa operazione di calciomercato, fatta agli sgoccioli della chiusura prevista per il 31 Agosto.

Il Milan sul calciatore Edinson Cavani. Ecco tutti i dettagli

Edinson Cavani potrebbe essere l'ultimo colpo messo a segno dalla dirigenza rossonera, dopo i tanti già fatti. Molto forte sia tatticamente che tecnicamente, si inserirebbe perfettamente nello schema di gioco del tecnico rossonero Vincenzo Montella.

Inoltre è un giocatore che ha molta esperienza sia in campo nazionale ma soprattutto internazionale.

Il nuovo acquisto André Silva potrebbe giocare come seconda punta e sarebbe il partner giusto per Cavani. Nikola Kalinic, diventerebbe un vice dello stesso Edinson Cavani. Considerando anche il fatto che il Paris Saint Germain sarebbe vicinissimo all'acquisto del calciatore Kylian Mbappé dal Monaco.

La società francese metterebbe sul piatto ben centottanta milioni di euro. Una cifra astronomica, dopo quella per l'acquisto di Neymar.

E proprio per questo il Milan spinge per riuscire a portare il giocatore a Milano. Il Milan sarebbe disposto a mettere sul piatto della bilancia una cifra di ben sessanta milioni di euro comprensivi anche del cartellino del calciatore Giacomo Bonaventura.

Il giocatore piace molto al tecnico Unai Emery, e si inserirebbe perfettamente nello schema di gioco della squadra francese.