L’Inter non rinuncia ad Arturo Vidal: secondo le indiscrezioni raccolte da FcInterNews.it la dirigenza nerazzurra, forte di un accordo con il giocatore per 7,5 milioni a stagione, non avrebbe perso le speranze di portare a Milano il centrocampista del Bayern Monaco, nonostante la ferma opposizione di Carlo Ancelotti. Per riuscire ad ammorbidire i vertici della società tedesca, sarebbe pronta una nuova offerta pari a 50 milioni di euro, che potrebbero aumentare fino a 60. Il ritorno in Italia del cileno ex Juventus sarebbe davvero un colpo entusiasmante per i tifosi, anche se non di facile realizzazione.

Così come sembra solo poco più di un’ipotesi la trattativa col Paris Saint-Germain per uno scambio tra Joao Mario e Julien Draxler: secondo il Corriere dello Sport, che per primo ha lanciato la notizia, il tedesco, ex Schalke 04 e Wolfsburg, potrebbe soffrire l’arrivo di Neymar e voler cambiare aria. Ma per ora non c’è davvero nulla di concreto.

Le operazioni in chiusura

Invece è ormai fatta per Dalbert Henrique, mandato in campo all’inizio del secondo tempo dal tecnico del Nizza, Lucien Favre, nel preliminare di Champions con l’Ajax, pareggiato per 2-2. Quella che ha consentito ai francesi di passare il turno (dopo l’1-1 dell’andata) dovrebbe essere stata l’ultima partita del terzino brasiliano prima di approdare in nerazzurro: trovato l’accordo per 20 milioni di euro più bonus, manca davvero poco alle visite mediche del ragazzo.

Nei prossimi giorni dovrebbe essere definito anche il destino del giovane attaccante del Caen Yann Karamoh, per il quale hanno mostrato interesse anche il Manchester City e l’Arsenal; tuttavia il ragazzo avrebbe ormai deciso di venire a giocare in Italia. Ma non basta: finalmente è in procinto di sbloccarsi la trattativa per Keita Baldé, con i nerazzurri che stanno provando ad inserirsi con una nuova offerta a Lotito, nonostante il vantaggio della Juventus, che da tempo ha trovato un accordo col senegalese della Lazio.

Se l’operazione dovesse andare in porto aumenterebbero le probabilità di vedere Antonio Candreva passare al Chelsea per 25 milioni.

Manca un centrale in difesa

Sul fronte delle cessioni, siamo ai titoli di coda per l’esperienza di Jeison Murillo in nerazzurro: il colombiano è pronto a tornare in Liga al Valencia, dove firmerà un contratto quinquennale da due milioni a stagione, mentre l’Inter riceverà poco meno dei 15 milioni inizialmente richiesti.

La sua partenza, insieme a quella di Andrea Ranocchia, che ha rifiutato diverse proposte, ma alla fine potrebbe vestire la maglia del Genoa, rende necessario l’acquisto di un nuovo centrale. Numerosi i pretendenti in lizza, come Issa Diop del Tolosa, che però è considerato incedibile; Presnel Kimpembe invece sconta l’eccessiva valutazione stabilita dal Psg, mentre il danese Andreas Christensen potrebbe essere inserito dal Chelsea nella trattativa per Candreva; poi ci sono Davinson Sanchez, valutato dall’Ajax ben 40 milioni, ed il laziale Stefan de Vrij, per il quale bisogna pagare una clausola rescissoria da 25 milioni di euro. Ma non solo: guardando in casa nerazzurra, in quel ruolo è stato impiegato spesso da Pioli anche Gary Medel, tornato ad allenarsi dopo le lunghe vacanze.

Tuttavia anche il cileno sarebbe in partenza, con il Boca Juniors che si è spinto nelle ultime ore ad una timida offerta di cinque milioni di euro.