Le speranze di Izzo, Juric e tutto il Genoa tornano nel cassetto: il difensore centrale napoletano non potrà giocare contro l’Udinese. Il presidente della F.I.G.C Carlo Tavecchio ancora non si è espresso sulla richiesta di grazia dopo la pesante squalifica a seguito del coinvolgimento di Izzo nel caso calcioscommesse risalente ai tempi in cui indossava la maglia dell’Avellino.

Genoa: ancora niente grazia per Izzo

Nei giorni scorsi l’avvocato Grassani aveva presentato la richiesta di grazia su cui Tavecchio avrebbe dovuto esprimersi prima di questo week-end.

La decisione è slittata anche a causa dei tanti e infuocati impegni del presidente di questa settimana e per il verdetto si dovrà ancora aspettare. Forse la prossima sarà la settimana decisiva, Izzo spera di poter essere in campo domenica 17 settembre alle 15 al Ferraris contro la Lazio, se invece la richiesta verrà bocciata il difensore sconterà tutta la squalifica e tornerà disponibile il 15 ottobre nel match con il Cagliari.

Le sensazione in casa Genoa sono positive, l’avvocato Grassani ha presentato l’istanza di grazia perché convinto che il difensore meriti il provvedimento, in più nell’ultima stesura è stato sottolineato come Izzo potrà essere importante per le sfide del 6 e 9 ottobre della Nazionale contro Macedonia e Albania.

Insomma la grazia servirebbe a tutti: al Genoa, al giocatore e a Ventura, bisognerà capire se anche Tavecchio la pensa così.

Izzo fuori, il Genoa punta su Biraschi

La grazia slitta e quindi il Genoa anche contro l’Udinese dovrà fare a meno del difensore centrale migliore della sua rosa. Nella formazione che scenderà in campo domani alle 15 alla Dacia Arena ci sarà ancora una volta Biraschi.

L’under 21 dopo la scorsa stagione di rodaggio, sembra aver convinto tutti delle sue capacità ed è stato promosso titolare. A completare il pacchetto arretrato saranno Rossettini, centrale, e Gentiletti a sinistra. Le ultime da Pegli tranquillizzano tutti su Bertolacci, il mancino sarà in campo dall’inizio, mentre davanti il Grifone lancerà il tridente tutto nuovo con Lapadula centrale, Ricci e Taarabt, sulle fasce.

In attesa della grazia ad Armando Izzo, i rossoblu cercano i primi tre punti stagionali e tendono l’orecchio alle notizie sul passaggio di mano della società. In Friuli in tribuna potrebbe esserci Gallazzi, l’uomo che nelle prossime settimane potrebbe acquistare il Genoa da Preziosi.