L'Inter mette la terza vittoria in cassaforte contro la Spal a San Siro, una gara che ha dato importanti indicazioni anche per quanto riguarda il mercato di riparazione che si farà a gennaio. Secondo le ultime arrivate da "Calciomercato.com", c'è un solo giocatore della Spal che è uscito vittorioso dalla sconfitta per 2-0 per mano dell'Inter a San Siro: stiamo parlando di Manuel lazzari, esterno di fascia destra che domenica ha messo in grande difficoltà il neo acquisto dei nerazzurri, Dalbert Henrique. Il giocatore biancoazzurro ha lasciato il segno al Meazza, tanto che la dirigenza nerazzurra è piombata subito su di lui, decidendo di osservarlo da qui al prossimo calciomercato, il tempo necessario per vedere la crescita del classe 1993.

Lazzari per la corsia esterna?

L'Inter ha iniziato il cammino in campionato già con tre vittorie consecutive per un bottino pieno. La squadra di Luciano Spalletti è una macchina quasi perfetta, velenosa in attacco e solida in difesa, dove Skriniar e Miranda sono diventati due muri per gli attacchi delle squadre avversarie. Ma secondo l'ultime arrivate dal "Corriere della Sera", c'è un solo reparto che ancora deve essere sistemato, ovvero le corsie basse di difesa. Un reparto dove la squadra nerazzurra deve ancora crescere. Dalbert Henrique ha dimostrato qualche lacuna nella fase di copertura, messa particolarmente a fuoco dagli affondi di Manuel Lazzari. Sulla destra invece, Danilo D'Ambrosio, ha riscattato la brutta prova, fatta di falli ed errori, con l'assist finale per il raddoppio di Ivan Perisic.

Ed ecco che la vittoria per 2-0 a San Siro contro la Spal, è stata l'occasione per vedere all'opera Manuel Lazzari. I dirigenti nerazzurri hanno avuto modo di assistere da vicino i talenti della squadra di Semplici, che la passata stagione sono stati i vincitori del campionato cadetto. A colpire il coordinatore Suning Walter Sabatini, e il ds Piero Ausilio, è stato Manuel Lazzari, esterno destro di centrocampo, ma quando serve è anche un bravo terzino destro.

Le sgroppate del classe 1993, hanno messo in difficoltà l'ex difensore del Nizza. La prova del giocatore della Spal ha colpito la dirigenza nerazzurra, a tal punto da metterlo sotto osservazione da qui al termine del campionato. Possibile quindi che a giugno l'Inter possa passare al contrattacco, ma non si esclude già un tentativo a partire da gennaio, quando ci sarà il calciomercato di riparazione.