Sapevamo sin dall'inizio che per l'Italia sarebbe stato difficile, quasi impossibile, andare a togliere la vetta del gruppo a una nazionale così ricca di campioni di assoluto livello internazionale come la Spagna e staccare un biglietto diretto per i Mondiali 2018. Ci eravamo forse illusi di potercela fare, ma la situazione era chiara e sotto gli occhi di tutti. Eppure, quando è arrivata la sconfitta eravamo tutti sorpresi, amareggiati e consapevoli che la strada per la prossima Coppa del Mondo si stava complicando e sarebbe dovuta passare per gli spareggi. Gli azzurri, arrivando secondi nel girone di qualificazione, dovranno affrontare i play-off dove troveranno sulla carta tutti avversari abbordabili.

Pubblicità
Pubblicità

Italia testa di serie

In ogni girone la prima qualificata conquista direttamente un posto per il prossimo Mondiale, mentre le seconde si affronteranno tra loro nei play-off per riempire i posti mancanti. L'Italia non affronta un preliminare dei mondiali da 20 anni: quell'anno la squadra di Cesare Maldini si scontrò contro la Russia (partita del debutto di Gianluigi Buffon). Quest'oggi un punto a nostro favore arriva direttamente dal ranking delle Nazionali della FIFA.

Pubblicità

Infatti, le 8 nazionali che si scontreranno saranno divise in due fasce basate sul ranking, e grazie a questo sistema l'Italia eviterà le squadre più insidiose come il Portogallo di CR7, la Svezia o la Slovacchia che potrebbero creare più di qualche semplice problema alla formazione azzurra.

Le possibili avversarie

Gli azzurri sfideranno dunque una delle squadre della seconda fascia, ovvero Irlanda del Nord, Irlanda, Grecia e Ucraina.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Mondiali Russia 2018

Attenzione però, nulla è ancora scontato: la Slovacchia potrebbe infatti scendere in seconda fascia se una nazionale con un ranking più alto del suo arrivasse seconda. Nel gruppo D invece regna ancora l'incertezza: la Serbia potrebbe rubare il posto all'Irlanda ed entrare nell'elenco delle possibili avversarie dell'Italia. Nel gruppo H, la Grecia è attualmente favorita su Cipro e Bosnia che potrebbero rientrare in corsa nelle ultime partite.

La situazione sarà chiara definitivamente solo ad ottobre, dove scopriremo con certezza anche quale delle quattro squadre della seconda fascia l'Italia dovrà affrontare.

Le partite si svolgeranno il 9/10 di ottobre per quanto riguarda l'andata, mentre il ritorno verrà giocato tra il 13 e il 14 di ottobre. Nel frattempo il 5 settembre l'Italia scenderà in campo contro Israele per consolidare il secondo posto.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto