È il Bari la squadra che ha fatto registrare il maggior numero di affluenza di spettatori negli stadi. Ancora una volta la squadra dei galletti pugliesi rimane salda in vetta alla classifica con ben 13.113 spettatori di media nella partita interna contro la Ternana (anche se alla 1^ di campionato, in Bari-Cesena, i tifosi sono stati 17.950).

Bari in cima alla classifica, sale il Cesena, stabili Palermo e Parma

Ecco la top 5 degli incontri più visti dell'ultimo turno di Serie B:

1° Bari-Ternana: 13.113 spettatori

2° Cesena-Ascoli: 11.870

3° Perugia-Frosinone: 11.115

4° Brescia-Foggia: 8.670

5° Salernitana-Spezia: 7.465

Andando a spulciare la classifica generale, il Bari è sempre saldamente al comando, mentre il Cesena scavalca momentaneamente il Foggia al secondo posto. Sale anche il Perugia. Fanalini di coda la Virtus Entella con 1.867 e il Frosinone con 1.322 tifosi allo Stadio.

Pubblicità
Pubblicità

Di seguito, riportiamo la classifica completa (i valori sono espressi come media dell'affluenza degli spettatori sugli spalti durante le gare disputate in casa):

  • Bari: 14.707
  • Cesena: 11.615
  • Foggia: 11.576
  • Parma: 11.050
  • Perugia: 10.283
  • Pescara: 9.780
  • Salernitana: 9.452
  • Brescia: 6.684
  • Palermo: 6.614
  • Cremonese: 6.524
  • Spezia: 5.496
  • Avellino: 5.438
  • Ascoli: 5.305
  • Ternana: 4.806
  • Empoli: 4.142
  • Venezia: 3.901
  • Novara: 3.784
  • Cittadella: 3.071
  • Carpi: 2.751
  • Pro Vercelli: 2.553
  • Virtus Entella: 1.867
  • Frosinone: 1.322

La settima giornata del campionato di Serie B

La settima giornata del campionato di serie B che si disputerà tra venerdì 29 settembre e lunedì 2 ottobre, si presenta come un turno ricco di partite interessanti che offrono diversi spunti di riflessione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Fari puntati sul Cabassi di Carpi, stadio in cui il Pescara di Zeman proverà a dare un calcio alla crisi e a puntellare la posizione di un allenatore sempre più in bilico. Se da un lato la fase difensiva è l'arma più efficace dei ragazzi di Calabro (miglior difesa assieme al Brescia con solo 4 reti subite), dall'altro gli abruzzesi puntano sul gioco - teoricamente spumeggiante- del tecnico boemo. Saranno 90 minuti piuttosto intensi, per un match aperto ad ogni tipo di pronostico, in grado di regalare emozioni e goal.

Pubblicità

Spettacolo assicurato anche al Partenio di Avellino, con i lupi biancoverdi di Novellino che ospiteranno un Empoli affamato di punti dopo l'inaspettata sconfitta casalinga con il Cittadella.

Boscaglia, col suo Brescia, deve dare un senso al pareggio di sabato scorso in casa contro il Foggia. Nuovo impegno casalingo al Rigamonti per le "Rondinelle" contro la prima della classe, il Perugia. Il tecnico dei lombardi non potrà permettersi ulteriori passi falsi.

Altrettanto in bilico risultano le panchine di Grassadonia e Camplone: Pro Vercelli-Cesena sarà fondamentale non solo per la classifica, ma anche per i rispettivi allenatori, con Drago spettatore interessato e sondato da entrambe le società.

Il Bari vuole convincere e vincere anche in esterna dopo la vittoria tuonante contro la Ternana per 3-0. I pugliesi sono attesi al Piccolo, dove affronteranno lo Spezia. Il Frosinone, lunedì 2 ottobre, potrà finalmente esordire in casa contro la Cremonese dopo l'esilio forzato di Avellino.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto