Domani sera terminerà l'ottavo turno del terzo campionato professionistico italiano di calcio con le partite serali tra Reggiana e Vicenza e Triestina e Fermana FC del gruppo B della Serie C, Pordenone e Sambenedettese rimangono salde in classifica a 18 punti. Nel girone A si è appena conclusa la partita molto sentita tra Livorno e Arezzo terminata con il risultato di 1 a 1. Rimane in testa sempre il Robur Siena a 18 punti. Con lo stesso risultato di parità, nel girone C si è concluso il match tra Monopoli e Siracusa; entrambe le squadre mantengono terreno al Catania (che comunque ha riposato). Il Lecce col suo attacco stellare conquista la cima della classifica a 19 punti.

Pubblicità

Esonerato l'ennesimo allenatore nel girone C

Sotto contratto per due anni fu chiamato nel 2015-2016 nel dopo Urso (dalla 9a alla 34esima giornata). Prima dell'inizio della stagione regolare a 18 giorni dall'inizio della stagione 2016/2017 era stato esonerato per divergenza con la società. Dopo Giulio Spader (1a giornata) Mario Somma (dalla prima alla nona partita) e Nunzio Zavettieri (decima-25esima partita) fu richiamato dalla 26esima giornata fino ai playout ed era riuscito a far salvare la squadra.

Parliamo di Alessandro Erra.

Ieri, la sconfitta nell'ultima partita in quel di Rende contro i biancorossi per 2 reti a 1 è costata cara ad Alessandro Erra. Un ruolino niente male per l'allenatore di Coperchia: 10 punti conquistati grazie alle 3 vittorie, 3 sconfitte e 2 pareggi. Evidentemente non sono bastati alla dirigenza calabrese che punta all'obiettivo della Serie B.

Nelle ultime ore di domenica sera sono stati fatti progressi nella trattativa tra il Catanzaro e l'allenatore Davide Dionigi: secondo le ultime indiscrezioni l'ex attaccante del Torino e Reggina ha infatti accettato la proposta - fino al termine della stagione - fattagli dalla proprietà giallorossa.

Pubblicità

Dionigi subentrerà quindi ad Alessandro Erra e avrà il compito di condurre i calabresi verso la B. L'operazione è¨ stata portata avanti dal diesse Piero Doronzo e dal dg Francesco Maglione. Si attende solo l'ufficialità da parte del club del presidente Floriano Noto.

In un primo momento erano stati accostati altri due nomi alla guida tecnica della squadra: Domenico Toscano, che ha assistito alla gara ieri a Rende era pronto contratto triennale e budget importante sul mercato per puntare alla Serie B. Le parti non hanno trovato un accordo.

Altro nome associato in queste ore era quello di Vincenzo Torrente.

Per Dionigi un sabato che già profuma di passato

Sabato per Davide Dionigi sarà un ritorno da ex dato che incontrerà la squadra che ha allenato nel 2015, il Matera. Al Matera, ultima squadra che ha allenato in carriera, non è riuscito a far bene dato che fu esonerato dopo la quinta giornata di campionato raccogliendo soltanto una vittoria, due sconfitte e altrettanti pareggi.

Il modulo adottato dal tecnico emiliano può essere un 3-4-1-2 oppure 3-5-2.

Quello di Dionigi è un altro nome che si va ad aggiungere in questa girandola di allenatori in Serie C: basti pensare che nell'ultime due settimane sono saltate altre tre panchine Giovanni Cornacchini (ora Dino Pagliari) dal Gubbio e di Gaetano Fontana (ora Piero Braglia) dal Cosenza ed ultima quella della Reggiana con Leonardo Menichini (il nuovo allenatore verrà presentato Pillon e Sottili?)