Non ci sono più aggettivi per descrivere la carriera di buffon. Nella giornata del 23 ottobre, al Gala Fifa tenutosi a Londra, l'estremo difensore della Juventus e della Nazionale italiana è stato premiato come miglior portiere dell'anno 2017. Un altro titolo che si aggiunge, quindi, a quelli conquistati sul campo. Il campione italiano ha battuto la concorrenza dei colleghi Navas e Neuer. Durante la premiazione, quando è salito sul palco, Buffon si è commosso: non ci credeva neanche lui.

Questo meritatissimo riconoscimento arriva dopo le ottime prestazioni sfoggiate durante la scorsa Champions League, con la squadra bianconera che sì è piegata solo in finale al cospetto del Real Madrid di Cristiano Ronaldo.

All'età di 39 anni, quindi, Buffon aggiunge un altro titolo nella sua bacheca personale, dimostrando di essere ancora una volta il portiere numero uno.

Le parole di Buffon

Al termine della premiazione, Buffon ha ringraziato sentitamente la Juventus, l'allenatore Allegri e tutti i suoi compagni di squadra che l'hanno aiutato a raggiungere questo prestigioso traguardo. Il portiere ha affermato che l'ultima stagione è stata davvero fantastica, ribadendo al contempo la sua voglia di aggiudicarsi finalmente l'ultimo trofeo importante che manca ancora nel suo palmares, ovvero la Champions League sfuggitagli a Cardiff.

Infatti, all'estremo difensore campione del mondo 2006, manca come ultimo tassello per completare la sua carriera vincente, proprio il titolo di campione d'Europa per club.

Salvo clamorosi ripensamenti, questo dovrebbe essere l'ultimo anno di attività per il portiere juventino, prima di appendere i guantoni al chiodo. I suoi compagni di squadra cercheranno di dare il massimo per onorare al meglio il loro leggendario capitano, regalandogli proprio quella Champions League che manca ancora nella sua bacheca.

Buffon, con il suo carisma e la sua personalità, rappresenta certamente un ottimo esempio per il mondo del calcio.

Ricordiamo, di recente, le dichiarazioni rilasciate in merito al suo compagno di squadra Gonzalo Higuain al termine della partita vinta dalla Juventus per 6-2 sul campo dell'Udinese. L'estremo difensore bianconero si è detto orgoglioso di giocare con un compagno come il "Pipita" per il suo spirito di sacrificio che infonde verso la squadra. Ennesima dimostrazione del carattere e della spiccata personalità del 39enne portiere.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!