La Juventus vince 6 a 2 contro l’Udinese in trasferta. E pensare che non si era messa bene la partita per la squadra bianconera con il goal quasi a freddo del bomber croato Perica dell’Udinese. Ma si sa, mai dare per morta una squadra come la Juventus. Dopo neanche 10 minuti arriva il pareggio dei bianconeri: su calcio d’angolo Samir devia la palla verso la propria porta, per il più classico degli autogoal. La squadra di Allegri prende progressivamente le redini del gioco e con il colpo di testa vincente di Khedira passa in vantaggio. Poco dopo la Juventus sfiora il ko del 3 a 1 con Higuain che colpisce il palo con Bizzarri battuto.

L’episodio chiave arriva al 26’ quando Mandzukic viene espulso per doppia ammonizione in quanto troppo nervoso con l’arbitro per un fallo avvenuto in area di rigore friulana non fischiato.

L’Udinese prende coraggio e alla fine del primo tempo solo un leggendario Buffon nega la gioia del goal del pareggio ai giocatori friulani.

Un Khedira in grande spolvero segna la prima tripletta nella sua carriera da professionista

Il secondo tempo si apre come il primo, perché su calcio di punizione per l’Udinese, la Juventus subisce di nuovo goal su colpo di testa di Danilo. Ed è proprio qui che si vede il carattere di una grande squadra come la Juventus. Dopo pochi minuti la squadra di Allegri trova il goal grazie al colpo di testa vincente del difensore Rugani.

Ma non è finita. Al 58’ arriva la doppietta di un Sami Khedira ispiratissimo su assist di Rugani. La squadra di Del Neri non riesce più a creare occasioni pericolose e a presentarsi dalle parti di Buffon, nonostante la superiorità numerica.

Anzi, è la Vecchia Signora a trovare ancora la via del goal con il solito Khedira all’87’ che chiude definitivamente la partita portando il risultato sul 5 a 2.

Per il tedesco della Juventus si tratta della prima tripletta della sua carriera da professionista.

All’ultimo minuto c’è gloria anche per Miralem Pjanic che con uno splendido tiro da fuori area trafigge l’incolpevole Bizzarri.

Con questa vittoria la squadra bianconera si avvicina alle dirette concorrenti per la vittoria dello scudetto, portandosi rispettivamente a -3 dal Napoli e -1 dall’Inter che nell’anticipo di sabato sera non erano andate oltre lo 0 a 0.

Il campionato è, quindi, nuovamente riaperto con la Vecchia Signora sempre lì pronta ad approfittare dei passi falsi delle squadre che la precedono.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!