C'era da aspettarselo, Gianluigi Buffon ha deciso di dire basta col calcio giocato, e la notizia del suo ritiro al termine della stagione arriva proprio dalla sua bocca. Non è certamente una novità la sua ammissione, ma di sicuro sentirlo dire direttamente al protagonista lascia tutti un po' di stucco e la sensazione di stranezza all'idea di un futuro bianconero senza 'Gigione' tra i pali pervade i tifosi della 'Vecchia Signora' ma anche gli amanti del calcio in generale, anche quelli di fede differente. Uno dei più grandi portieri di tutti i tempi, un campione in campo e fuori, che magari ha commesso qualche errore ma non sta certamente a noi giudicare ("...chi è senza peccato scagli la prima pietra!" ripeteva Qualcuno certamente più importante di noi), ha deciso di appendere scarpini e guanti al chiodo e dire basta al calcio giocato.

Addio al calcio giocato, parola di Gigi Buffon

A dare la notizia ai microfoni di Sky Sport è lo stesso calciatore, Gianluigi Buffon ha deciso dunque che questa sarà l'ultima stagione che lo vedrà come protagonista in campo con la maglia della Juventus e della Nazionale. Per bocca del numero uno, arriva quindi la conferma di quella che fino ad ora era solo un'idea, un rincorrersi di voci che rimbalzavano da più parti, ora è lui a dichiararlo, ed alla domanda su un possibile margine di ripensamento la risposta è di quelle che non lasciano spazio a repliche. Il portierone azzurro ha infatti dichiarato che non ci sono possibilità di un eventuale ripensamento, Buffon si dice abbastanza convinto della scelta e soprattutto sereno della stessa.

Coraggioso come sempre, il numero uno della Juventus afferma di non aver paura del futuro, tanto meno di quella che sarà la vita senza impegni sportivi. Affronterà con entusiasmo e voglia di mettersi in gioco tutte le altre sfide che la vita gli metterà di fronte. La grande consapevolezza di aver fatto tanto gli da serenità, anche se vincere la Champions League, potrebbe portarlo allora a continuare per cercare di vincere anche il Mondiale per Club, è quella l'unica possibilità di vederlo ancora in campo, "magari Szczesny una partita me la farà fare..." dice sorridendo.

Poi il passaggio del testimone all'ex portiere della Roma, Buffon dice di lasciare sereno il calcio proprio perché con alle spalle uno come Szczesny è più semplice farsi da parte. Agli amanti del calcio, allora, non rimane che godersi gli ultimi colpi da maestro dell'immenso numero uno, e ringraziarlo per la sua splendida carriera.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!