Sono trascorse ormai due stagioni dal passaggio di Paul Pogba dalla Juventus al Manchester United, ma la vicenda aveva tenuto banco per lungo tempo a causa di un'inchiesta da parte della FIFA in merito al trasferimento del calciatore francese da Torino alla città del nord Inghilterra. La chiusura della questione arriva direttamente per bocca del numero uno della società di Corso Galileo Ferraris, che durante l'assemblea dei soci, in risposta alla domanda di un azionista, ha chiarito la vicenda chiudendo quindi ogni possibile polemica.

Andrea Agnelli, numero uno della società, ha chiarito che "L'indagine della FIFA su Pogba si è conclusa senza implicazioni per la Juventus, che è stata completamente assolta"; questione quindi chiusa e stop ad ogni possibile polemica o critica nei confronti di una società i cui conti sono perfettamente a posto e le cui ambizioni non sono sicuramente ridimensionate solo dalla cessione di un campione.

Intanto si pensa al futuro e spunta un nome nuovo

Per quanto riguarda invece il futuro della società bianconera, i dirigenti continuano a guardarsi attorno e sperano di riuscire a trovare magari altri possibili crack come accadde ai tempi del francese Pogba. Ultimo nome in ordine di tempo accostato alla Juventus è quello del classe '95 con una grandiosa visione di gioco e tante potenzialità che lo mettono nella lista dei sorvegliati speciali. Stiamo parlando di Julien Weigl, calciatore di proprietà del Borussia Dortmund, che ha attirato l'attenzione della Juventus. La concorrenza non manca, Marotta dovrà infatti sfidare Manchester City e Barcellona per assicurarselo, ma di certo i bianconeri non renderanno la vita facile alle altre pretendenti.

Riflettori accesi anche su Jakub Jankto, che con la maglia dell'Udinese sta dimostrando tutto il suo valore e la sua versatilità anche in questo avvio di stagione. Il ventunenne in forza alla squadra friulana si era già messo in mostra la scorsa stagione ed ora sta confermando tutte le sue qualità. La Juventus agisce con decisione e l'intenzione di ringiovanire la linea mediana del campo è tanta, non solo quindi Emre Can e Goretzka, per i quali le pretendenti sono disposte a dar vita ad aste importanti, ma anche possibili occasioni che il mercato mette a disposizione magari a prezzi vantaggiosi e che possono diventare veri e propri affari o possibili crack come accadde ai tempo del francese.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!