Gli impegni delle nazionali sono ormai terminati e la Juve sarà in campo questo pomeriggio per allenarsi in vista della gara contro la Lazio. Ma Massimiliano Allegri, oggi, non ritroverà tutta la sua rosa visto che i sudamericani saranno a Torino solo tra giovedì o venerdì. Infatti, questo pomeriggio a Vinovo la Juventus riabbraccerà Andrea Barzagli, Giorgio Chiellini, Daniele Rugani, Gianluigi Buffon, Federico Bernardeschi e Mario Mandzukic. Con i primi rientri, il tecnico bianconero inizierà a pensare alla formazione da utilizzare contro la Lazio e penserà se attuare o meno il turnover.

Da verificare come stanno Barzagli e Mandzukic

Questo pomeriggio, quando torneranno a Vinovo saranno da valutare le condizioni di Andrea Barzagli e Mario Mandzukic. La situazione di entrambi dovrà essere monitorata proprio in vista della partita di sabato. Il problema di Barzagli, però, non preoccupa particolarmente. Mentre il croato lunedì ha giocato con la sua Croazia grazie ad un'infiltrazione, perciò lo staff della Juve lo dovrà valutare per capire se Massimiliano Allegri lo potrà utilizzare contro la Lazio. Molto probabilmente sabato, Mandzukic potrebbe riposare, anche perché al suo posto potrebbe essere impiegato Douglas Costa che ha approfittato della pausa per lavorare a Vinovo. Oltre al brasiliano contro i biancocelesti in attacco ci sarà Gonzalo Higuain poi resta da capire se Allegri giocherà con il tridente o con il classico 4-2-3-1.

Inoltre, bisognerà vedere se i sudamericani saranno stanchi dopo il lungo viaggio per questo motivo anche Federico Bernardeschi si candida per una maglia da titolare, magari al posto di Juan Cuadrado.

Dubbi a centrocampo

Il reparto dove Massimiliano Allegri ha i dubbi più grandi per la partita di sabato è il centrocampo visto che Rodrigo Bentancur sarà tra gli ultimi a rientrare.

Per questo motivo Sami Khedira potrebbe essere il principale indiziato per giocare con Blaise Matuidi. Dunque nei prossimi giorni Massimiliano Allegri dovrà decidere se fare turnover contro la Lazio oppure se chiederà uno sforzo ai suoi uomini migliori per poi eventualmente fare dei cambi in Champions League. Al momento, però è plausibile immaginare che sabato le rotazioni di formazione in casa Juventus siano parecchie, visto che molti nazionali sono reduci da veri e propri tour de force.

La rosa di Allegri è comunque molto ampia e consente all'allenatore di poter cambiare l'undici iniziale senza però abbassare il livello di qualità.