Il calciomercato è sempre vivo. Il Milan non sta brillando in questo inizio di stagione e la dirigenza rossonera non sembra contenta dell'andamento della squadra. Nonostante ciò la fiducia al tecnico Vincenzo Montella sembra resistere. Una fiducia che potrebbe venire meno in caso di continui risultati negativi. La sontuosa campagna acquisti estiva non sembra bastare all'allenatore partenopeo che si trova visibilmente con qualche carenza. Ecco perché Fassone e Mirabelli interverranno sul calciomercato invernale per sistemare la rosa dell'aeroplanino e puntare dritto all'obiettivo stagionale numero 1: la qualificazione alla prossima Champions League.

I dirigenti rossoneri stanno già lavorando e per gennaio non si faranno scappare le migliori occasioni presenti sul mercato.

Derby milanese per due fantasisti

Nel calciomercato di gennaio potrebbero esserci occasioni ghiotte per il reparto offensivo. Vincenzo Montella ha bisogno inevitabilmente di un altro giocatore nel reparto avanzato e la possibilità di passare al modulo con due fantasisti porterebbe i dirigenti rossoneri alla ricerca proprio di un rifinitore. Una buona occasione potrebbe arrivare dal Paris-Saint Germain. Javier Pastore fatica a trovare spazio con Mbappè, Neymar, Di Maria e Cavani avanti nelle gerarchie di Emery. Ecco perché per strappare una convocazione al Mondiale di Russia 2018 potrebbe decidere di lasciare Parigi e la soluzione italiana non è da scartare, anzi.

'El Flaco' conosce la Serie A e oltre al Milan anche l'Inter potrebbe farci un pensiero. Spalletti ha bisogno di una soluzione sulla trequarti visti i rendimenti altalenanti di Brozovic e Joao Mario. Per convincere i parigini a cedere Pastore servono almeno 30 milioni di euro. Un'occasione a parametro zero, invece, è Lucas Lima.

Il giocatore 27enne si svincola a dicembre dal Santos e a fiutare il colpaccio oltre a Milan e Inter c'è anche il Manchester United.

Milan, doppio ritorno?

Nelle ultime è sempre più insistente una voce che vorrebbe l'ex stella rossonera Kakà aver espresso la volontà di chiudere la carriera nella sua squadra del cuore: il Milan.

A 35 anni il brasiliano potrebbe calcare per altri sei mesi il campo di San Siro prima di appendere gli scarpini al chiodo e intraprendere una carriera dirigenziale proprio nel Milan. Tecnicamente Kakà non porterebbe grandi cambiamenti. Sarebbe infatti un uomo in più per Vincenzo Montella. Ma sicuramente porterebbe quell'attaccamento alla maglia che i tifosi chiedono a gran voce. Un altro ritorno possibile potrebbe essere quello di Gerard Deulofeu. Lo spagnolo non ha il posto assicurato con il Barcellona e potrebbe decidere di lasciare a gennaio per conquistare anch'egli il Mondiale di Russia. L'ipotesi Milan è gradita al giocatore ma al momento sembra che le intenzioni dell'ex numero 7 rossonero siano quelle di rimanere in blaugrana.

La trattativa potrebbe, comunque, essere impartita sulla base di 20/25 milioni di euro. Sul giocatore è forte anche l'interesse della Juventus.