La seconda giornata di Serie A femminile "I Dolci Sapori" va in archivio con le nette vittorie di Juventus e Tavagnacco, che così mantengono la testa della classifica insieme al Brescia che vince con qualche patema d'animo di troppo sul Sassuolo. Primi tre punti stagionali per le campionesse d'Italia della Fiorentina che si impongono sul terreno amico del "Bozzi" per 2-1 sulla Pink Bari. Bene anche il Verona, che rimane in scia vincendo una gara emozionante per 3-2 contro il Ravenna. Si riscatta invece dopo la brutta partenza a Roma il Chievo, che batte 2-0 l'Empoli.

Risultati 2a giornata

Juventus-Res Roma 4-0

Tavagnacco-Atalanta 5-2

Chievo Verona-Empoli 2-0

Ravenna-AGSM Verona 2-3

Fiorentina-Pink Bari 2-1

Brescia-Sassuolo 2-1

Classifica

Tavagnacco 6, Brescia 6, Juventus 6, Verona 4, Fiorentina 4, Res Roma 3, Chievo Verona 3, Ravenna 1, Empoli 1, Sassuolo 0, Atalanta 0, Pink Bari 0.

Juventus-Res Roma 4-0

Non c'è stata partita a Vinovo: bianconere che da subito prendono in mano le operazioni e non lasciano spazi in contropiede ad una volenterosa, ma rimaneggiatissima (soprattutto in difesta) Res. Finché mantengono alti i ritmi del pressing e gli spazi stretti, le giallorosse tengono botta. Subìto il primo gol, e soprattutto il 2-0 ad inizio ripresa, la squadra della Capitale si scioglie e perde ulteriormente campo.

Una sola occasione degna di nota sul piede di Martinovic; dall'altra parte Pipitone con diversi interventi decisivi evita che il punteggio possa assumere proporzioni fastidiose. Migliore in campo sicuramente Benedetta Glionna: un'autentica spina nel fianco della difesa della Res.

Marcatrici: 28' Glionna - 54' aut. Fracassi - 65' Boattin (rig.) - 78' Galli

Juventus: Giuliani, Hyyrynnen, Gama, Galli, Zelem (46' Caruso), Rosucci, Franssi, Bonansea (46' Cantore), Boattin, Glionna (73' Sodini), Salvai.

A disp.: Russo, Franco, Lenzini, Rood. All. R.Guarino

Res Roma: Pipitone, Picchi, Savini (57' Romanzi), Fracassi, Labate, Greggi, Lommi, Simonetti, Palombi (57' Orlando), Nagni, Martinovic. A disp.: Parnoffi, Coluccini, Liberati, Corrado. All.: F.Melillo

Arbitro: Silvia Gasparotti di Rovereto

Ammonite: Salvai (J)

Fiorentina-Pink Bari 2-1

In mezzo alle sfide di Champions League, la partita con la Pink - sulla carta - dà modo a Fattori e Cincotta di fare un po' di turnover in vista del delicato ritorno dei sedicesimi di finale contro il Fortuna Hjorring di mercoledì.

La gara, giocata su ritmi abbastanza blandi sui quali la Viola si adagia un po' troppo, non offre molti spunti di riflessione. La Pink non approfitta di una Fiorentina che evidentemente è frenata mentalmente dall'importante appuntamento europeo e in attacco non punge. Dall'altra parte appena hanno un po' di spazio per dialogare, Mauro e Caccamo confezionano il gol del vantaggio. Il raddoppio nella ripresa sembra possa chiudere la gara, ma su una palla inattiva nel finale la difesa (e Durante) si addormentano e la gara incredibilmente si riapre. I due tecnici in panchina si imbestialiscono, ma alla fine le campionesse d'Italia portano a casa tre punti fondamentali.

Fiorentina (Durante, Daniel, Linari, Einarsdottir, Bartoli, Adami, Tortelli, Rinaldi, Caccamo (46' Brazil), Vigilucci (79' Domi), Mauro) All.

Fattori/Cincotta

Pink Bari (Aprile, Novellino, Groff, Soro, Santoro, Pinna (84' Rogazione), Serturini, Piro, Bassano, Strisciuglio (65' Marrone) , Parascandolo (73' Manno). All. D'Ermilio

marcatori : 9' Caccamo; 51' Mauro; 88' Soro

ammoniti : 83' Groff

Ravenna-AGSM Verona 2-3

Partita divertente a San Zaccaria, con le due squadre che non si risparmiano e giocano all'attacco. Caparbio l'atteggiamento del Verona di Longega che non si dà per vinto e trova una vittoria importantissima, che la tiene a stretto contatto con il terzetto di testa e a braccetto con la Fiorentina. Per il Ravenna una sconfitta che va comunque vista con un occhio benevolo: i punti persi non sono quelli di questo pomeriggio, ma quelli di Empoli sette giorni fa.

Reti: Pt. 31´ Pugnali, st. 2´ Fishley, 7´ Nichele, 14´ Baldini, 39´ Thorvaldsdottir

Ravenna: Guidi, Alunno, Cucciniello (30´ st. Costantino), Manieri, Quadrelli, Carrozzi (20´ st. Campesi), Errico, Casadio, Baldini, Pugnali (35´ st. Cimatti), Pittaccio.

A disposizione: Tampieri, Muratori, Costantino, Cimatti, Campesi.

Allenatori: Mirco Balacich - Andrea Rizzo.

Agsm Verona: Lemey, Lipman, Soffia, Hill, Bardin, Thorvaldsdottir, Kongouli (43´ st. Zanoni), Pasini (15´ st. Giubilato), Fishley, Ambrosi (1´ st. Nichele), Peare.

A disposizione: Buhigas, Zanoni, Nichele, Giubilato, Poli.

Allenatore: Renato Longega.

Arbitro: Thomas Bonci di Pesaro.

Assistenti: Cantara e Capritta.

Note: Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni.

Ammonita Soffia. Recupero 1+3.

Tavagnacco-Atalanta 5-2

Il tornado scozzese Lana Clelland si abbatte su un'Atalanta che al momento è sicuramente la delusione di questo inizio di stagione: 0-3 con la Juventus e altre cinque reti incassate questo pomeriggio. L'attaccante delle friulane, in forma strepitosa, è già a quota sette gol dopo solo 180'. Difficile possa mantenere questo ritmo, ma i 21 gol dello scorso anno sono una mèta già molto vicina. Con una centravanti così, è chiaro che il Tavagnacco può puntare a migliorare il sesto posto della stagione scorsa. Dall'altra parte l'Atalanta non è praticamente scesa in campo nel primo tempo, chiuso sul 3-0 con tripletta di Clelland. Nella ripresa c'è un po' più partita, ma la doppietta di Brumana spegne qualsiasi tentativo di rimonta.

Non c'è più la bella squadra che avevamo ammirato lo scorso anno: mister Garavaglia ha parecchio lavoro da fare. La sosta per gli impegno della Nazionale (si torna a giocare il 28 ottobre) evidentemente cade a fagiolo.

UPC TAVAGNACCO: Ferroli, Martinelli, Frizza, Mella, Brumana, Tuttino, Clelland, Erzen (Cotrer), Catena (Polli), Mascarello, Camporese. All. Cassia

ATALANTA SASSUOLO: Thalmann, Rizza, Ledri, Fusar Poli (Monterubbiano), Piacezzi, Rizzon, motta, Alborghetto, Baldi (Pellegrinelli), Re (Scarpellini), Pirone. All.Garavaglia

ARBITRO: Scialla di Vicenza

MARCATORI: 29’ pt Clelland, 40’ pt Clelland, 45’ pt Clelland, 17’ st Brumana, 24’ st Alborghetti, 45′ st Camporese (autogol), 47′ st Brumana

NOTE: ammonite Piacezzi, Rizza, Pirone

SPETTATORI: 250 spettatori

Chievo Verona-Empoli 2-0

Per la formazione di casa l'imperativo era quello di rimediare al pessimo esordio a Roma contro la Res (0-3 in superiorità numerica): obiettivo raggiunto.

Partita autorevole, con il punteggio che poteva essere anche più ampio viste le tante occasione create e non concretizzate. Dall'altre parte Empoli un po' timido che in poche circostanze ha dato problemi all'estremo difensore clivense Gritti.

Reti: Riboldi (41´ p.t.), Boni (12 s.t.),

Chievo Verona: 1 Gritti, 2 Riboldi (33´ s.t. Mascanzoni De.), 4 Solow, 5 Salamon (18´ s.t. Coppola), 6 Zamarra, 8 Carradore, 9 Fuselli (32´ p.t. Montecucco), 10 Boni (cap.), 11 Tombola, 23 Faccioli, 77 Sardu

A disposizione: 12 Meleddu, 7 Mascanzoni De., 17 Benincaso, 18 Montecucco, 21 Mascanzoni Da., 27 Bissoli, 32 Coppola. All. Diego Zuccher

Empoli Ladies: 22 Baldi, 3 Di Guglielmo, 5 Esperti, 8 Orlandi, 9 Bargi, 11 Orsi (5´ s.t.

Fusini), 17 Acuti, 18 Borghesi, 19 Parrini (15´ s.t. Venturini), 23 Morucci, 85 Filangieri

A disposizione: 1 Vicenzi, 4 Venturini, 6 Caucci, 13 Naticchioni, 20 Meropini, 25 Cinotti, 52 Fusini. All. Alessandro Pistolesi

Arbitro: Franzoni di Lovere

Ammonizioni: Orlandi (E), Bargi (E), Zamarra (V)

Brescia-Sassuolo 2-1

Come per la Fiorentina, il Brescia affronta l'impegno di campionato con la testa rivolta alla partita di mercoledì sera al "Rigamonti" contro l'Ajax, dove dovrà rimontare lo sfortunato 0-1 rimediato in Olanda. Mister Piovani punta ancora su Giacinti in avanti dopo le tanti occasioni sprecate mercoledì sera, e la sua perseveranza sarà premiata: doppietta per la capocannoniere del campionato 2015-2016 (con più di 30 gol) e tre punti in ghiaccio in una partita insidiosa.

Il Sassuolo, rosa alla mano, è una squadra ben costruita e bilanciata fra i reparti. Tarenzi firma il più classico dei gol dell'ex ma non basta. Per i tre punti la formazione neroverde dovrà ancora aspettare, ma mister D'Astolfo può essere sicuramente rinfrancata dopo la prestazione di questo pomeriggio.

MARCATRICI: 32’, 59’ Giacinti (B), 45’ Tarenzi (S)

BRESCIA:, Marchitelli , Mendes, Di Criscio , Bergamaschi, , Sabatino , Girelli, Hendrix , Fusetti, Daleszczyk,, Giacinti (75’ Pettenuzzo), Tomaselli (84’ Heroum). A disposizione: Ceasar, Boglioni, Magri, Cacciamalli. Ghisi. Allenatore: Gianpietro Piovani

SASSUOLO: Tasselli, Bursi, D’Adda , Prost (87’ Giatras), Tardini (65’ Pondini), Costi, Oliviero, Iannella, Eusebio, Tarenzi (77’ Faragò), Zanoletti.

A disposizione: Lugli, Gobbi , Rosso. Allenatore: Federica d’Astolfo

ARBITRO: Sig. Edoardo Papale di Torino (Pagani di Saronno, Andresi di Lodi )

NOTE: Ammonita Prost