Mentre ieri si sono giocate tutte le partite del girone C (ha riposato la Fidelis Andria) che ha visto il Lecce vincere non con poca sofferenza per 3 a 2 contro i siciliani della Sicula Leonzio ed il Catania anch'esso vittorioso in casa contro i verdi del Monopoli (rete di Curiale all'ottavo minuto del primo tempo), sono in corso oggi pomeriggio le partite del 7° turno infrasettimanale di Serie C nel girone A e B.

Girone A: la società granata in vendita completamente gratis.

Mentre vi scriviamo possiamo dirvi alcuni risultati parziali ed effettivi: nel girone A la Lucchese ha vinto per 3 a 0 in casa del Cuneo e si sono conclusi i primi tempi tra Olbia-Pistoiese e Viterbese-Pro Piacenza col più classico risultato ad occhial,i mentre il Piacenza sta vincendo per 1 rete a 0 ( Zecca al 31' minuto) contro il Gavorrano.

Pubblicità
Pubblicità

Le altre gare sono Monza-Alessandria, Robur Siena-Giana Erminio, Pisa-Arzachena e Prato-Carrarese. A chiudere la lista Arezzo-Pontedera.

Intanto ieri i soci dell’U.S. Città di Pontedera con un comunicato ufficiale hanno divulgato che la società granata è a disposizione per essere ceduta a titolo completamente gratuito e senza alcuna pendenza debitoria passata e presente.

Modena, situazione insostenibile.

Anche nel girone B si stanno ora disputando alcune gare valevoli per la settima giornata d campionato di Serie C 2017/2018.

E' da poche ore che la Sambenedettese ha vinto fuori casa col Mestre. Doppietta di Miracoli, con un gol nel primo e l'altro nel secondo tempo che fanno balzare i marchigiani in classifica al 3° posto dietro al Bassano e Renate. Bassano che ha vinto contro la Fermana FC per una rete a zero, mentre a riposare è proprio il Renate.

Le altre gare che si giocheranno oggi sono Ravenna-Padova, Santarcangelo-Reggiana, Vicenza-Fano, Albinoleffe-Triestina, Teramo-Feralpi Salò e Pordenone-Gubbio.

Pubblicità

I canarini del modena – ultimi in classifica e sempre sconfitti fin qui – affronteranno in trasferta il SudTirol a Bolzano.

Come se tutto quello che sta già passando la società del Modena non bastasse a causa dello stadio "Braglia" su cui, dopo i guai finanziari col Credito Sportivo si è aggiunta la decisione della giunta comunale di revocare la concessione al club per mancata manutenzione ed inadempimenti finanziari, ieri sera, presso la sede sociale degli emiliani, un gruppo di 30/40 ultras, con mazze, bombe carta e con a seguito alcuni cani di grossa taglia, ha cercato di fare irruzione all'interno degli uffici dove erano presenti il presidente del club Antonio Caliendo ed altri due dirigenti.

I dirigenti assieme a Caliendo sono stato scortati fuori dalla polizia.

Situazione molto tesa quindi: già nei giorni addietro vi era stato un corteo funebre con tanto di manifesto, organizzato da un gruppo di tifosi del Modena, proprio a sottolineare la morte del glorioso club.

Leggi tutto