L'Inter a gennaio dovrà muoversi in diverse direzioni. Permane la necessità di rafforzare l'organico. Contro il Torino è stata schierata, per la quinta volta consecutiva, la stessa formazione. Un dato che andrebbe letto sotto due chiavi: la prima è che Luciano Spalletti è riuscito a trovare la quadra, individuando il gruppo di giocatori per fare il suo calcio; la seconda è quella relativa al fatto che probabilmente non si fida troppo della panchina. Ed è il motivo per il quale la società presto dovrà muoversi per integrare la rosa.

Dando, però, un'occhiata a quanto è avvenuto in estate, è molto probabile che ad ogni entrata dovrà corrispondere un'uscita.

I dettami di Suning sono chiari: non c'è voglia di appesantire il bilancio con ingaggi da pagare inutilmente ed il fatto che in estate sia stato abbassato il monte-ingaggi la dice lunga su quanto alta sia l'attenzione sui conti da parte del colosso cinese.

Inter: un nome in uscita

C'è un calciatore che, a sorpresa, potrebbe finire sul mercato. Santon, infatti, sarebbe finito nel mirino della Fiorentina. Il calciatore era oggetto dell'interesse di alcuni club turchi tra cui il Fenerbache. Era emersa la ferma intenzione del calciatore di rispettare il suo contratto con la società nerazzurra, poiché pur non giocando tantissimo si sente parte integrante del progetto di Luciano Spalletti.

Potrebbe cambiare idea, invece, se dovesse essere confermato il fatto che la Fiorentina abbia preso informazioni su di lui.

La possibilità di restare in Italia ed avere l'opportunità di giocare con continuità potrebbe far ingolosire il terzino. Difficile capire quale potrebbe essere la formula, ma la più probabile è quella del prestito con diritto di riscatto a favore della società gigliata.

Inter: nomi in entrata

L'Inter progetta anche di allungare la rosa a disposizione di Luciano Spalletti.

Sembra essere necessario, infatti, acquistare un difensore centrale che possa allargare i giocatori del reparto arretrato a disposizione del tecnico di Certaldo. Si cercherà un calciatore che possa essere oggi un'alternativa e, molto presto, anche colui il quale potrebbe rimpiazzare Miranda, ormai avanti con l'età. E non è finita, dato che potrebbe essere regalato a Spalletti un calciatore in grado di giocare sulla linea mediana con caratteristiche diverse dagli elementi che già ci sono in rosa. Difficile, comunque, che possa trattarsi di uomini dal profilo internazionale e molto conosciuti.