Sabato 18 e domenica 19 novembre torna la Serie A con la 13esima giornata. Dopo la sosta per le Nazionali, impegnate nei play off di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, riprende anche l'appuntamento con il Fantacalcio ed i consigli sui giocatori migliori da schierare. Riguardo quanto successo in settimana, al termine della debacle azzurra contro la Svezia, ci sentiamo di andare controcorrente. Se in tanti consigliano di non schierare i calciatori scesi in campo a San Siro, noi vi diciamo il contrario, perché crediamo in una voglia di riscatto da parte di coloro che si sono visti privare del sogno mondiale per colpe forse non loro.

I giocatori da schierare al Fantacalcio nella tredicesima giornata

Portiere: alla luce dei tanti scontri diretti, basti pensare ad esempio a Roma-Lazio e Napoli-Milan, puntiamo su un portiere di sicuro affidamento, in un contesto dove la sua squadra non dovrebbe subire più di tanto. Stiamo parlando di Bizzarri dell'Udinese, che nelle ultime giornate ha soffiato il posto da titolare al giovane Scuffet. Per l'ex estremo difensore di Catania e Lazio, due vittorie consecutive nelle due gare disputate prima della sosta, contro Sassuolo e Atalanta.

Difensori: nel reparto difensivo, la nostra prima scelta rimane la giovane promessa Skriniar, che dal suo arrivo all'Inter ha stupito un po' tutti per forza, tecnica e solidità mentale.

Per il secondo difensore peschiamo nella difesa del Napoli, atteso dallo scontro con il Milan. Il nome è quello di Koulibaly, superiore fisicamente a Kalinic ed in grado di guidare con maestria la difesa partenopea. Completiamo la difesa a 3 con Chiellini. Il centrale della Juventus, presente a San Siro lunedì scorso, vorrà dimostrare di valere ancora tanto, nonostante la mancata qualificazione ai Mondiali del prossimo anno.

Centrocampisti: guardiamo ancora in casa Napoli e scegliamo la carta Jorginho, uno dei più positivi nella gara di ritorno play off contro la Svezia, nonostante non avesse quasi mai giocato con la Nazionale dell'ex commissario tecnico Ventura. In molti lo potranno leggere come un nome provocatorio, ma come secondo nome puntiamo su Taarabt del Genoa, con il Grifone che potrebbe "svoltare" dopo l'arrivo di Ballardini in panchina.

Terzo elemento di centrocampo il francese Matuidi, non tanto per il bonus del gol quanto per la media in pagella fin qui mantenuta. L'ultimo giocatore a cui ci affidiamo per il reparto centrale è De Paul dell'Udinese, confidando in una vittoria dei bianconeri contro il Cagliari.

Attaccanti: anche contro la Svezia si è avuta la netta percezione che Immobile rimanga ad oggi l'attaccante italiano più forte. Sabato, durante il derby, potrebbe riversare tutta la propria rabbia agonistica. Lo stesso possiamo dire per Insigne, lasciato curiosamente in panchina per tutti i 90 minuti della sfida mondiale. Lo "scugnizzo" del Napoli contro il Milan ha sempre fornito prestazioni d'alta classe. Infine, puntiamo su Quagliarella.

La Sampdoria contro la Juventus, a Marassi, non dovrebbe vincere (leggete anche i pronostici del weekend) ma un gol dell'ex può starci.