Il 2018 sarà l'anno dei mondiali di calcio, che questa volta si giocheranno in Russia. Non ci sono dubbi sul fatto che questo sarà uno degli appuntamenti più importanti del prossimo anno, anche se purtroppo ai nastri di partenza non ci sarà l'Italia, che dopo ben 60 anni ha fallito l'accesso al torneo. Le squadre qualificate per Russia 2018 sono ben 32 e finalmente il quadro completo delle partecipanti si è delineato dopo gli ultimi spareggi. Cerchiamo allora di riepilogare le nazionali al via.

Chi si è qualificato dopo la fase a gironi

Chiaramente nell'elenco delle 32 squadre qualificate per i prossimi mondiali ci sono i padroni di casa della Russia, ma anche il Brasile (che si candida come grande favorito), il Messico, il Belgio, l'Iran, il Giappone, il Messico, il Belgio, la Corea del Sud, l'Arabia Saudita, la Germania, l'Inghilterra, la Spagna, la Nigeria, il Costarica, la Polonia, l'Egitto, l'Islanda, la Serbia, il Portogallo, la Francia, l'Uruguay, l'Argentina, la Colombia, il Panama, il Senegal, il Marocco e la Tunisia.

Tutte queste squadre hanno ottenuto il pass al termine dei vari gironi di qualificazione. In Russia ci va anche l'Australia, che ha superato nel match di ritorno l'Honduras (3-1) dopo il pari dell'andata e, infine, nell'ultimo spareggio, anche il Perù che è riuscito a far fuori la Nuova Zelanda.

Le ultime qualificate dopo gli spareggi

A delineare il quadro delle 32 squadre partecipanti ai prossimi Mondiali Russia 2018 ci hanno pensato gli spareggi. Quattro sono stati giocati da squadre europee, gli altri hanno incrociato squadre asiatiche, sudamericane e non solo. Ad ogni modo per quanto riguarda l'Europa andranno ai mondiali Croazia (eliminata la Grecia), Svezia (eliminata l'Italia), Svizzera (eliminata l'Irlanda del Nord) e Danimarca (vittoriosa sull'Irlanda).

Non ci sarà l'Italia a Russia 2018

Come abbiamo già detto ai prossimi mondiali di calcio, clamorosamente, non vedremo l'Italia. La nostra nazionale non è riuscita infatti a qualificarsi per questo evento. Un fatto davvero insolito, considerate le nostre tradizioni calcistiche. Gli azzurri infatti hanno chiuso il loro girone di qualificazione al secondo posto dietro la fortissima Spagna e poi non sono riusciti a piegare la Svezia in un doppio confronto nel quale Immobile e compagni non sono riusciti nemmeno a segnare un gol. Per l'Italia dunque il nuovo appuntamento da centrare saranno gli Europei 2020.