Luciano Spalletti prepara la gara esterna di sabato contro il Sassuolo allo Stadium Mapei. Il primo obiettivo del tecnico di Certaldo è dimenticare da subito la brutta sconfitta contro l'Udinese di Massimo Oddo. Per il mister nerazzurro ci sono pochi dubbi di formazione, tra i quali come sostituire Matias Vecino alle prese con un turno di squalifica. Il trio di centrocampo dovrebbe essere Gagliardini, Borja Valero e Marcelo Brozovic. Ma occhio a Joao Cancelo che potrebbe avere una grande chance da titolare. Tra le note positive c'è da registrare il rientro in gruppo di Joao Mario.

Se il mister nerazzurro è concentrato sul campionato, la dirigenza è pronta a fare un regalo al suo tecnico.

Spunta l'idea Goretzka per giugno

Tra i pensieri di Piero Ausilio e Walter Sabatini non c'è solo il mercato di gennaio, uno sguardo va anche al mercato estivo, dove potrebbe esserci il grande colpo a parametro zero. L'ultima idea dell'ex dirigente della Roma è Leon Goretzka, centrocampista dello Schalke 04 che a giugno si libera a zero. Sul giocatore classe 1995 c'è una fitta concorrenza, tra cui il grande Bayern Monaco e mezza Premier League. Il 22enne ha tutte le caratteristiche per poter fare bene nell'Inter di Luciano Spalletti. Completo in tutto: sa inserirsi con i tempi giusti, inoltre ha un gran fisico con piedi buoni.

Un'idea complicata quella di Walter Sabatini, per la grande concorrenza che c'è sul giocatore, ma l'Inter ci proverà.

Aggiornamento di mercato

Le manovre di mercato dell'Inter iniziano dalla difesa, dove sembra quasi certo l'arrivo anticipato di Alessandro Bastoni. Dopodichè si andrà a cercare il colpo ad effetto per la trequarti.

Tra i maggiori candidati ci sono Javier Pastore e Mkhitaryan (le alternative secondo la Gazzetta sono Verdi del Bologna e Deulofeu del Barcellona). La dirigenza nerazzurra sta cercando di convincere Manchester United e Paris Saint-Germain per liberare i due giocatori sulla base di un prestito secco.

Intanto arrivano i primi indizi: dalla Francia sono sicuri che, Javier Pastore ieri ha disputato l'ultima gara con il PSG e che avrebbe dato la sua disponibilità ai nerazzurri.

Mkhitaryan invece ha giocato appena 19 minuti in sette gare e potrebbe chiedere una cessione per trovare più spazio. In entrambi i casi, l'Inter ha la carta Joao Mario da giocarsi, ma c'è il pericolo di svenderlo. Infine resta da considerare l'idea Ramires, ma nelle ultime ore il suo arrivo si è raffreddato.