Il momento non è dei migliori per Milan e Inter,la Coppa Italia offre la possibilità a una delle due di uscire dal momento no. La cura Gattuso non funziona

Gara fondamentale per i rossoneri

Per il diavolo la gara di Coppa Italia di domani contro i cugini nerazzurri è fondamentale. Sia per raddrizzare una stagione fin qui deludente e senza acuti, sia per il fatto che dopo due sconfitte consecutive i rossoneri devono uscire dal tunnel in cui si sono infilati. La situazione in campionato dei rossoneri è disastrosa, undicesima posizione a quota 24 punti, -14 dalla zona Champions che era l'obiettivo di inizio stagione.

In 18 partite di campionato i rossoneri hanno conquistato 7 vittorie, 3 pareggi e addirittura 8 sconfitte, realizzando 23 gol e subendone ben 26. Numeri impietosi, che la dicono lunga sulla stagione disastrosa dei rossoneri, che al momento non si qualificherebbero nemmeno alla prossima Europa League. Sono reduci da due ko consecutivi, in cui hanno subito 5 reti senza realizzarne nemmeno una, ma la cosa che più fa riflettere è la mancanza di idee di gioco e di cattiveria agonistica. Finora i rossoneri hanno perso contro le prime cinque della classe, una statistica che non lascia spazio a commenti. Il cambio in panchina non ha dato i frutti sperati, anzi, la situazione è addirittura peggiorata.

La cura Gattuso non funziona, in quattro gare di campionato una vittoria, un pareggio e addirittura due sconfitte, pesa sopratutto l'umiliante 3-0 subito in casa del Verona di Pecchia. La Coppa Italia è l'occasione del riscatto e di dare un senso a una stagione fin qui disastrosa.

L'Inter cerca di ripartire

L'Inter cerca il rilancio dopo il ko di Sassuolo.

Nelle ultime due gare i nerazzurri hanno ottenuto zero punti, due sconfitte inaspettate, 1-3 a San Siro contro l'Udinese e 1-0 contro il Sassuolo domenica scorsa. Prima dei due stop inaspettati, i nerazzurri erano imbattuti e avevano pareggiato per 0-0 contro Napoli e Juventus. A differenza del Milan la situazione dei nerazzurri non è drammatica: la squadra di Spalletti al momento si trova al terzo posto in classifica e vanta 16 punti in più dei rossoneri.

In 18 gare la squadra di Spalletti ha ottenuto 12 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte, realizzando ben 34 reti e subendone solo 14. L'obiettivo di inizio stagione era la qualificazione alla prossima Champions League, al momento i nerazzurri sono in linea con gli obiettivi stagionali. Nonostante la situazione non sia drammatica, la squadra di Spalletti è chiamata a svoltare già da domani sera, per non vanificare un percorso fin qui ottimo. La rosa ristretta non consente a Spalletti grossi cambi di formazione, in più si sono aggiunte due grane per Big Luciano. Dovrà rinunciare a due pedine fondamentali come Miranda e D'Ambrosio, i due rientraranno il 21 gennaio dopo la sosta del Campionato saltando cosi' oltre al derby di domani,anche il big match Inter-lazio e Fiorentina-Inter.

Spazio dunque all'incognita Ranocchia e al portoghese Cancelo, entrambi in cerca di rilancio come l'Inter, che dopo due passi falsi deve tornare a vincere per scacciare via la crisi. La squadra di Spalletti è chiamata a svoltare