Il Genoa è al lavoro, deciso a completare il mercato invernale con un paio di innesti. Tra idee, suggestioni e occasioni. Come quella di Daniel Bessa, ormai ad un passo dal trasferimento sotto la lanterna. Ma non solo il centrocampista dell'Hellas Verona, il Genoa ha provato a sfoderare un vero e proprio colpaccio di mercato: infatti nell'ultimo colloquio con la Juventus, il presidente rossoblu Enrico Preziosi avrebbe chiesto il giovane centrocampista argentino Bentancur.

No secco della Juventus

Non c'è stata la fumata bianca, come per Stefano Sturaro d'altronde.

I bianconeri non vogliono cedere i propri talenti, nemmeno in prestito. Il direttore generale Beppe Marotta è interessato unicamente a Pietro Pellegri e il club non ha intenzione di mischiare le carte in tavole. Bentancur andrebbe ad innalzare notevolmente la qualità del centrocampo genoano, ma la suggestione è destinata a svanire in un nulla di fatto. Come sottolinea la redazione sportiva de Il Secolo XIX le possibilità che l'affare vada in porto sono praticamente pari a zero. L'ostacolo non è rappresentato soltanto dall'ingaggio, ma dall'opposizione della Juventus che preferisce tenere in organico i giocatori in cui ha fiducia. Gli scenari potrebbero cambiare se la vecchia signora dovesse prendere un altro centrocampista sul mercato, ma l'arrivo di un ulteriore innesto non è tra le priorità dei bianconeri.

Caracciolo assieme a Bessa, via Gentiletti?

Intanto il Genoa si è cautelato con Bessa, che potrebbe portare con se anche il difensore Caracciolo. Nelle ultime ore, inoltre, ha preso quota l'ipotesi di una cessione di Gentiletti proprio al Verona, mentre i dirigenti della Juventus e del Genoa hanno fissato un nuovo appuntamento per approfondire il discorso Pellegri.

Nulla da fare quindi per Sturaro e per Bentancur, il Genoa dovrà rassegnarsi e provare a chiudere per quello che potrebbe essere comunque un colpo di mercato: Domenico Criscito. Il laterale dello Zenit Sanpietroburgo non rinnoverà coi russi e Preziosi spera di poterlo portare sotto la lanterna già a gennaio, vista e considerata la disponibilità del giocatore napoletano a tornare ad indossare ancora una volta la maglia rossoblu.

"E' sempre bello parlare con lui - ha dichiarato il presidente Preziosi nella sua ultima uscita pubblica - ci piacerebbero riaverlo in futuro, perchè non già a gennaio. Sarebbe bello".