Oggi, 3 gennaio 2018, si aprono ufficialmente le danze sulla sessione invernale del calciomercato, che ha già regalato, soprattutto all'estero, grandissimi colpi a suon di milioni.

In questa finestra di mercato vorrà certamente dire la sua anche l'Inter: i Nerazzurri, come dimostrato nelle ultime uscite, necessitano di qualche acquisto, soprattutto in difesa (la coperta è abbastanza corta) e a centrocampo, dove manca il trequartista che permetterebbe il salto di qualità. L'attacco, con i soli Icardi ed Eder, dovrebbe essere migliorato qualora si presentasse una buona occasione in termini economici e tecnici.

Vediamo adesso tutti i nomi accostati all'Inter in questo periodo e la reale fattibilità delle trattative.

Javier Pastore

Partiamo subito con il trequartista argentino, in forza al Paris Saint-Germain, ma con precedenti al Palermo: da molto tempo, è lui il nome caldo per dare nuova fantasia alla manovra offensiva degli uomini di Spalletti.

Gli ostacoli, nonostante la volontà del giocatore sia quella di tornare in Italia, non mancano: i parigini hanno necessità di fare cassa, in ottica Fair play Finanziario, e chiedono 20 milioni di euro cash per cedere l'argentino. L'Inter dal canto suo non può sborsare questa cifra, a meno che non arrivi una cessione eccellente (Joao Mario?).

In questo mese, comunque, non mancheranno gli incontri con l'agente del calciatore, che cercherà di strappare un prestito con obbligo o diritto di riscatto dai francesi.

Gerard Deulofeu

Lo spagnolo in forza al Barcellona, ma con precedenti al Milan nella passata stagione, sarebbe l'acquisto giusto per far rifiatare Ivan Perisic, già da diverse gare un po' sulle gambe. Le qualità di Deulofeu non si discutono: velocità, tecnica e grande abilità nel saltare l'uomo.

Anche qui però gli ostacoli sono diversi: i catalani non vorrebbero accettare proposte di prestito, ma preferirebbero cedere l'ala spagnola per 30 milioni di euro.

In questa trattativa, potrebbe essere decisiva la volontà del calciatore, voglioso di tornare a Milano anche (e soprattutto) per giocarsi la sua opportunità di partecipare al mondiale di Russia con la nazionale spagnola.

Henrik Mkhitaryan

L'armeno del Manchester United è uno dei giocatori preferiti di Luciano Spalletti: un suo eventuale arrivo, naturalmente, escluderebbe l'ingaggio di Pastore dal PSG.

Su Mkhitaryan, però, non mancano le squadre interessate: una di queste è proprio il Borussia Dortmund, ex club del centrocampista. Rispetto alla trattativa per Pastore, il club detentore del cartellino potrebbe accettare una contropartita tecnica, che risponde al nome di Joao Mario.

La strategia dell'Inter sarebbe quella di proporre uno scambio di prestiti e riparlare della situazione a giugno. Importante, anche in quest caso, sarà la volontà dei calciatori e di José Mourinho, che potrebbe dare il via libera.

Ramires

Il calciatore brasiliano, ex Chelsea e attualmente in forza allo Jiangsu Suning, vuole lasciare la Cina. Il fantasista ha già palesato più volte la sua volontà e per l'Inter l'opportunità potrebbe essere importante.

Per Ramires, però, ci sono due problemi da superare: il primo è l'ingaggio, 10 milioni di euro, troppo alto per le casse meneghine; il secondo è rappresentato dall'Uefa che tiene sotto controllo gli affari tra le due società satelliti.

L'Inter preferirebbe un prestito con diritto o obbligo di riscatto a un anno o, preferibilmente, a due.

Bryan Cristante

Italiano, talentuoso e con ampi margini di crescita: Cristante potrebbe essere, anche per il futuro, l'acquisto giusto per migliorare il centrocampo meneghino.

Sull'ex Milan, però, la concorrenza non manca: diversi sono stati i sondaggi della Roma e della Juventus. L'Inter gode di ottimi rapporti con la dirigenza bergamasca, alla quale potrebbe proporre un'operazione simile a quella che ha portato Roberto Gagliardini a Milano.

I bergamaschi, comunque, prendono tempo in attesa dell'offerta giusta. Difficile che il ragazzo cambi maglia in questa finestra di mercato. Pronto, invece, a vestire il nerazzurro milanese, Alessandro Bastoni, difensore classe 1999.

Stefan de Vrij

Chiudiamo con il centrale della Lazio, in scadenza di contratto. L'interesse dell'Inter c'è da tempo, così come quello di Juventus e Barcellona.

Il difensore olandese non ha mai disprezzato un possibile trasferimento a Milano, ma il richiamo di una piazza prestigiosa come quella blaugrana è forte.

In favore dei nerazzurri potrebbe scendere in campo Claudio Lotito. Il presidente della Lazio sarebbe favorevole al passaggio dell'olandese in maglia nerazzurra, visto che gli uomini mercato dell'Inter hanno fatto intendere di voler investire subito sul difensore.