Dopo gli arrivi niente male che hanno tenuto banco nelle ultime ore, ovvero quello del difensore centrale ex Benfica Lisandro Lopez e quello del trequartista ex Barcellona Rafinha i nerazzurri pensano a come sfoltire la rosa. La dirigenza prova a piazzare lo scontento Joao Mario in giro per l'Europa e dopo il no arrivato dal giocatore per la Liga spagnola adesso c'è la Premier League. Il West Ham sembra il club che in queste ore sta spingendo più di altri per avere il giocatore e in questo momento le due dirigenze sono a colloquio.

La situazione di Joao Mario all'Inter

E' difficile capire quali potrebbero essere le eventuali offerte per il giocatore, ma in base alle informazioni che abbiamo raccolto in questi ultimi giorni siamo in grado di fare il punto sulla situazione. Per intanto andiamo a vedere che valore ha il portoghese nel bilancio nerazzurro. Secondo il sito calcioefinanza.it considerando questa sessione invernale di calciomercato il giocatore vale 32 milioni di euro, mentre dopo il piccolo ammortamento che porta a giugno e quindi al calciomercato estivo per la prossima stagione il valore scende sino a 28 milioni di euro. Come sappiamo più tempo trascorre e minore sarà il valore a bilancio del giocatore, ciò significa che l'Inter potrebbe venderlo a giugno a 28 milioni di euro senza presentare rossi in bilancio (sgraditissimi in questo periodo dove si fa particolarmente attenzione al Fair Play finanziario e ai conti) cosa che invece non potrebbe fare in questa sessione di mercato dove per quella cifra si arriverebbe ad un rosso di 4 milioni di euro.

La trattativa

Una strategia che l'Inter potrebbe accettare per cedere il giocatore potrebbe essere quindi quella di rimandare il discorso alla prossima stagione, periodo in cui il giocatore vale quei 4 milioni di euro in meno. Per questo motivo potrebbe prendere piede l'ipotesi di un prestito oneroso (con pagamento ai nerazzurri, che abbasserebbe ulteriormente il valore a bilancio del giocatore incassando una certa cifra per il prestito) più il diritto di riscatto esercitabile a giugno.

Secondo SportMediaset l'Inter potrebbe addirittura cercare di inserire una contropartita tecnica nella trattativa. Il nome fatto è quello dell'ex Samp Pedro obiang, certamente non il centrocampista di talento assoluto che si aspetta Spalletti ma forse un buon modo per evitare minus valenze per la vendita di Mario. Forse più un motivo finanziario che tecnico, visto che l'inserimento del cartellino del giocatore naturalizzato spagnolo potrebbe almeno sulla carta garantire i 28 milioni di euro necessari, fra liquidi, prestito e cartellino di Obiang, necessari per evitare il rosso in bilancio.