Il mercato del Milan si può dire immobile fino a questo momento, sia in entrata che in uscita. La dirigenza rossonera non sta riuscendo a portare a termine l’obiettivo che si era prefissata, cioè quello di sfoltire la rosa. Se, infatti, riguardo a possibili nuovi arrivi la porta era stata chiusa a più riprese da Mirabelli, per il mercato in uscita erano state intavolate molte trattative importanti che sono via via saltate.

Gomez-Boca Juniors: un’operazione difficile

La trattativa che sembrava più prossima alla conclusione era quella tra Gustavo Gomez e il Boca Juniors, ma ci sono stati degli intoppi imprevisti che hanno fatto quasi completamente saltare la trattativa.

L’offerta degli argentini è stata giudicata troppo bassa dai rossoneri, che vogliono inserire nell’operazione l'obbligo di riscatto, in modo da essere sicuri di monetizzare con la cessione del giocatore. L’opzione non sembrerebbe essere gradita agli argentini e la trattativa vede ora una fase di stallo: anzi, ormai nell’ambiente rossonero filtra un certo pessimismo sulla positiva conclusione dell’affare.

Scambio Kalinic-Pato, sogno o realtà?

Non è un segreto la scarsa considerazione che il pubblico ha dell’acquisto estivo, Nikola Kalinic. Il giocatore croato è stato fischiato più volte durante le sue sostituzioni a San Siro; i fischi sono parzialmente giustificati dal suo scarso rendimento in zona gol (sono solo quattro le reti messe a segno in stagione).

Il bomber rossonero, secondo diverse indiscrezioni, avrebbe ricevuto delle concrete offerte dalla Cina, ma avrebbe manifestato l’idea di giocarsi le sue carte al Milan; a tal proposito, però, la perdita della titolarità in attacco a discapito di Cutrone o Silva, potrebbe fargli cambiare idea. Ed ecco che si fa largo un’ipotesi di mercato che sorprende praticamente tutti, visto che si tratterebbe di un clamoroso ritorno in rossonero.

Il Tianjin Quanijan sta facendo una serrata corte a Nikola Kalinic cercando di convincerlo in ogni modo, mentre al Milan dovrebbe arrivare una proposta che vedrebbe uno scambio di prestiti con Alexandre Pato. A testimonianza di ciò ci sarebbe anche l’esclusione del talento brasiliano dalla Champions League Asiatica. Il giocatore brasiliano, nato a Pato Branco nel settembre 1989 (e, dunque, ancora 28enne), potrebbe essere il tanto atteso ‘colpo’ di mercato che i tifosi rossoneri stavano aspettando.

Per la sua carriera passata in rossonero parlano i numeri: 51 gol in 117 partite; tutt’altra media rispetto a Nicola Kalinic.