L'Inter torna a vincere con la grandissima prestazione del giovane francese Karamoh davanti ai propri tifosi, ma nonostante i tre punti conquistati che valgono il terzo posto solitario in campionato non mancano le grane per Spalletti. Diversi giocatori, per motivi differenti, potrebbero non farcela per la prossima partita in casa di un ritrovato Genoa.

Il caso Perisic

Il giocatore nerazzurro, dopo un avvio di stagione devastante ha avuto una bruttissima battuta d'arresto, che guarda caso coincide con il periodo no dell'Inter. Il croato dopo un bottino niente male di goal e assist per i compagni ha esaurito la vena realizzativa.

Dopo la tripletta contro il Chievo Verona #Perisic è uscito dai radar, e ha smesso di dare il suo contributo alla squadra. Durante il match contro il Bologna il croato ha accusato anche un fastidio alla spalla, continuando a giocare nonostante fosse visibilmente compromesso. Nei prossimi giorni i responsi medici faranno chiarezza sulla sua situazione e per il momento rimane in forte dubbio per il la trasferta di Genova. Dopo le voci sulla presunta lite [VIDEO] con Icardi arriva anche lo stop forzato per il croato? Certamente non un momento positivo per il giocatore dell'Inter, fischiato in alcune circostanze da San Siro nella partita vinta contro il Bologna.

Il caso Miranda

Uno dei migliori centrali difensivi degli ultimi anni sta attraversando forse la sua peggio stagione all'Inter. Troppe sbavature e troppe incertezze ne condizionano il rendimento.

Dopo il passo falso che consente il goal all'ex Palacio il giocatore è rimasto nello spogliatoio a fine primo tempo per un guaio fisico. Anche la sua condizione rimane a rischio per Genova e nei prossimi giorni ulteriori esami faranno chiarezza sulle sue condizioni.

Il caso Brozovic

Certamente più spinosa e controversa la situazione legata a Marcelo #brozovic. Il giocatore dell'Inter ha applauso ironicamente San Siro dopo i fischi ricevuti e per questo motivo probabilmente verrà messo fuori squadra quanto meno per la prossima partita. Non è la prima volta che il giocatore nerazzurro si lascia andare a comportamenti scorretti e le voci su un suo addio a fine stagione sembrano più che mai veritiere.

Spalletti ridisegna l'Inter

Il tecnico nerazzurro è deciso a cambiare modulo. Dopo aver spiegato in un intervista il nuovo ruolo di Perisic, che secondo il tecnico sarà impiegato d'ora in avanti come mezzala, si pensa che l'Inter possa varare un modulo differente rispetto questi visti sino a questo momento.

Dalle parole di Spalletti si intuisce come Eder potrebbe essere schierato anche nel suolo di mezza punta, in supporto ad Icardi. Andiamo però alla trasferta di Genova. Semmai i giocatori non dovessero recuperare per la partita contro il Genoa, è probabile che il mister continiu con il 4-3-3 magari con Ranocchia al posto di #Miranda, Eder al posto di Perisic, e Karamoh confermato sulla destra al posto di Candreva. Confermatissimi invece D'Ambrosio e Cancelo [VIDEO], così come Skriniar e Handanovic. Al posto di Brozovic invece potrebbe esseri Rafinha, che magari "staffetterà" con Gagliardini se dovesse non farcela per 90 minuti. Valero e Vecino quindi dietro l'ex Barcellona, con Borja che potrà spostarsi in avanti qualora Rafinha dovesse essere sostituito con Gagliardini.