Sarà un match spettacolare quello che vedremo l'8 marzo 2018 nella partita di andata a San Siro tra Milan e Arsenal. I Gunners, infatti, saranno i prossimi avversari dei rossoneri negli ottavi di finale di Europa League.

Gattuso conosce molto bene la squadra inglese, dato che nel corso della sua carriera da calciatore ha disputato diverse gare contro la formazione di Wenger, così come l'ex portiere Abbiati, oggi dirigente del club milanese. L'ultima volta in cui queste due squadre si sono affrontate è stata nel 2012.

Il direttore sportivo Mirabelli, nel commentare gli esiti del sorteggio, si è ironicamente detto dispiaciuto per l'Arsenal, perché avrebbe meritato di andare avanti nel torneo, alludendo indirettamente ad un'eventuale eliminazione dalla competizione proprio ad opera del Milan.

Battute a parte, il dirigente milanista ha affermato che questa sfida giunge nel momento giusto, ricordando che comunque in questi casi "una vale l'altra". Del resto, la formazione rossonera sta attraversando un ottimo periodo di forma, con Gattuso che non si stanca mai di spronare e dare la carica giusta ai suoi giocatori, invitandoli con forza ad essere sempre combattivi e pronti a portare il risultato a casa.

Dunque, un bell'esame di maturità per il Milan, per dimostrare una volta per tutte di essersi messo la crisi alle spalle e di aver avviato un nuovo ciclo sotto la guida del tecnico calabrese. Non ci dovrà essere alcun timore reverenziale nei confronti dell'Arsenal, ma solo rispetto dell'avversario e tanta voglia di continuare a lottare per raggiungere grandi traguardi.

Del resto, per vincere l'Europa League - così come tutte le altre competizioni - prima o poi è necessario affrontare tutte le squadre, anche quelle più forti, e se si vuole trionfare, bisogna lasciare poco spazio alla paura di non farcela, puntando sulle proprie caratteristiche e qualità.

Lazio più fortunata

Oltre al Milan, dopo le eliminazioni di Atalanta e Napoli, l'altra squadra italiana ancora in lizza per l'Europa League è la Lazio che, nel corso dei sorteggi, è stata accoppiata alla Dinamo Kiev. Si tratta di una formazione temibile, sì, ma non irresistibile, e certamente alla portata degli uomini di Simone Inzaghi che, di recente, hanno ritrovato un Ciro Immobile implacabile sotto porta.

Per quanto concerne le altre partite, ecco il quadro completo degli ottavi di Europa League:

  • Lipsia-Zenit San Pietroburgo
  • Atletico Madrid-Lokomotiv Mosca
  • CSKA Mosca-Lione
  • Marsiglia-Atletico Bilbao
  • Sporting Lisbona-Viktoria Plzen
  • Borussia Dortmund-Salisburgo

Le gare di andata e ritorno si disputeranno tra l'8 e il 15 marzo 2018. Nell'attesa di ricevere ulteriori notizie, non ci resta che attendere circa due settimane per rivedere in campo tutte le formazioni [VIDEO] attualmente impegnate in Europa League.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!