Ancora una volta, il Napoli delude in Europa. Dopo esser stato retrocesso dalla Champions League, i partenopei non hanno cambiato marcia. La qualificazione agli ottavi di Europa League, rimane praticamente un miraggio.

Il gol di Ounas aveva illuso il Napoli

Il Napoli dice praticamente addio all'Europa League. A spezzare i sogni di gloria dei partenopei, ci hanno pensato i tedeschi del Lipsia. Che si impongono per 1-3 al San Paolo, dopo l'illusorio vantaggio di Ounas. Dopo l'uscita prematura dalla Champions, un altra delusione per il Napoli. Non dimenticando anche il fallimento in Coppa Italia.

Quando il mister toscano applica il turnover, la squadra fa fatica. Contro il Lipsia hanno giocato Tonelli, Rog, Diawara, Ounas e Zielinski. Togliendo Zielinski, gli altri rincalzi hanno fallito. Facendo rimpiangere i titolarissimi di Sarri, fatti riposare in vista del campionato. Al Napoli rimane solamente il campionato, con la speranza di poter coronare il sogno tricolore.

Non dovesse essere cosi', la stagione prenderebbe una fisionomia diversa. Va bene il lottare alla pari con la Juventus, ma nel calcio contano le vittorie. Un secondo posto rimarrebbe fine a se stesso, in quanto verrebbe dimenticato presto. Si poteva fare meglio in Europa, evitando di puntare tutto sul campionato. Un rischio azzardato, che potrebbe portare diversi problemi.

A cominciare da Sarri, che potrebbe anticipare l'addio al Napoli. Visto il corteggiamento del Chelsea, che sembra deciso a puntare sul tecnico toscano.

Ora la testa va al match con la Spal

Dopo la sconfitta bruciante con il Lipsia, il Napoli riparte dal campionato. Dove ospiterà la Spal, in un match sulla carta scontato. Nel calcio nulla è scontato, attenzione a non sottovalutare la squadra di Semplici.

Che ha assoluto bisogno di punti, visti i quattro punti di ritardo dal Crotone di Zenga. Contro la Spal ritornerà il Napoli migliore, con i rientri dal primo minuto dei pezzi da novanta. Su tutti Mertens e Insigne, pronti a regalare gol e spettacolo con la loro fantasia. I partenopei cercano il pronto riscatto, aspettando notizie confortanti dal derby di Torino.

Callejon tornerà nel ruolo naturale, dopo aver giocato da punta centrale nel match di Europa League. Un esperimento che non ha dato i frutti sperati, visto che lo spagnolo è sembrato a disagio nel ruolo di falso nove. Il Napoli ha la coperta corta e Sarri ha bisogno degli uomini più affidabili.