Uno dei colpi più importanti in questa sessione di calciomercato è rappresentato sicuramente dall'arrivo del fantasista brasiliano, Rafinha Alcantara, all'Inter. Il giocatore è approdato a Milano dal Barcellona con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a trentacinque milioni di euro più un bonus di tre milioni di euro qualora i nerazzurri dovessero raggiungere il piazzamento in Champions League per la prossima stagione. Sull'affare si è parlato anche di una sorta di promessa verbale di un riscatto qualora i nerazzurri dovessero riuscire a qualificarsi alla massima competizione europea.

Fino ad ora il giocatore ha giocato qualche minuto contro la Spal e venti minuti nel match pareggiato sabato scorso contro il Crotone [VIDEO] e pareggiato 1-1.

Venti minuti che hanno messo in evidenza come il giocatore stia bene anche fisicamente, risultando anzi tra i pochi a salvarsi in una partita che ha visto molte insufficienze. Il tecnico nerazzurro, Luciano Spalletti, sarebbe tentato dal mandarlo in campo dal primo minuto domenica contro il Bologna ma a frenarlo è proprio il fatto che l'ex blaugrana non gioca una partita intera da aprile e, dunque, non ha sicuramente i novanta minuti nelle gambe e rappresenterebbe un rischio mandarlo subito in campo. Il giocatore è in ballottaggio con il centrocampista croato, Marcelo Brozovic.

La richiesta di Rafinha

Rafinha che è già un idolo tra i tifosi e l'Inter vorrebbe approfittare di questa condizione ma il fantasista brasiliano, stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, ha chiesto alla società nerazzurra di rimandare qualunque impegno legato a comunicazione e marketing che lo coinvolgesse.

Il giocatore vuole concentrarsi solo sul campo per tornare al massimo della forma e dare il proprio contributo ad una squadra che non vince da più di due mesi [VIDEO]. L'ultimo successo, infatti, è arrivato il 2 dicembre contro il Chievo Verona per 5-0 e da allora sono arrivate due sconfitte e sei pareggi, di cui cinque consecutivi. Domenica tornare a vincere, contro il Bologna, sarà fondamentale visto che la Lazio sarà impegnata nella difficile trasferta allo stadio San Paolo contro il Napoli e, quindi, i tre punti potrebbero permettere ai nerazzurri di salire al terzo posto. Rafinha è molto maniacale e sta facendo di tutto per tornare quanto prima al top della forma tanto da essere sbarcato a Milano con un preparatore privato ma l'esigenza è venuta meno quando il brasiliano ha potuto notare come potesse avere tutto ciò che chiedeva alla Pinetina.