Tempo di reagire. Questo è il motto della squadra di Luciano Spalletti che questa sera in casa contro il Crotone dovrà assolutamente tentare di conquistare i tre punti per non rischiare di perdere contatto con i primi quattro posti. I nerazzurri dovranno fare a meno del loro capitano Mauro Icardi che non sta benissimo. Di contro troveranno un Crotone agguerrito e revitalizzato dall'arrivo in panchina di Walter Zenga. Sarà proprio l'ex portiere dell'Inter a provare a strappare un risultato positivo.

Lo scorso anno il Crotone diede filo da torcere all'Inter e proprio contro i nerazzurri conquistò punti decisivi per la propria salvezza.

Probabili schieramenti

L'Inter priva di Icardi non cambia modulo, ma solo uomini: Handanovic in porta come sempre, la coppia di centrali difensivi sarà composta da Skriniar e Miranda; sulla fascia destra Cancelo, che da quando ha recuperato dall'infortunio pare essersi preso il posto da titolare. A sinistra invece D'Ambrosio, dopo la partenza di Nagatomo. A centrocampo Gagliardini vince il ballottaggio con Borja Valero per affiancare Matias Vecino, con il giovane centrocampista della Nazionale chiamato a reagire dopo le recenti opache prestazioni.

Anche Perisic è chiamato a prendere per mano la squadra sulla trequarti, dove agirà insieme a Borja Valero che giocherà quindi avanzato. Candreva è in forte dubbio ma dovrebbe farcela, altrimenti al suo posto debutterà il neoacquisto Rafinha, il quale comunque dovrebbe esordire. In avanti come unica punta ci sarà Eder a sostituire il capitano Mauro Icardi [VIDEO].

Il Crotone di Zenga scenderà in campo con il 4-3-3: in porta ci sarà Cordaz, protetto dalla difesa guidata da Faraoni, Ceccherini, Capuano e Martella.

Il regista di centrocampo sarà Mandragora e ai suoi lati Barberis (in crescita nelle ultime partite) e Benali, il nuovo acquisto che pare essersi integrato perfettamente. Il tridente d'attacco sarà composto da Stoian, Trotta e dall'altra grande sorpresa di queste ultime settimane, Ricci.

I nerazzurri sono obbligati a fare risultati dopo un mese di gennaio molto difficile in cui non è arrivata nemmeno una vittoria, oltre alla batosta per l'eliminazione ai quarti di finale di Coppa Italia nel derby contro il Milan.

Spalletti è chiamato a dare una scossa ai suoi per evitare di sprofondare in una crisi che potrebbe far uscire l'Inter dai primi quattro posti. La Roma è lì dietro e il Milan è in risalita.

Segui la nostra pagina Facebook!