La Lega Serie A ieri ha ufficializzato la cessione dei diritti tv per il prossimo triennio 2018-2021 al gruppo spagnolo Mediapro. Da ieri, grazie all'offerta di circa un miliardo e mezzo di euro, il mercato dei diritti tv per il nostro campionato non sarà più lo stesso.

Possibili scenari

Mediapro ha acquistato i diritti e dovrà poi rivenderli agli operatori italiani, sia quelli che ci sono già che quelli che potrebbero esserci in futuro. In questo momento Sky e Mediaset sono i due colossi che si occupano di trasmettere il campionato di Serie A, ma per ora ancora non è possibile stabilire se il prossimo anno riusciremo a vedere o meno il campionato, poichè Mediapro ha bisogno di accordi con le società che hanno intenzione di trasmettere le partite.

Gli spagnoli hanno promesso che cercheranno di trovare accordi con tutti, ma le partite saranno vendute per piattaforma, quindi ogni operatore ha la possibilità di prendersi tutto. Tuttavia ci risulta difficile credere che una società come Sky possa rinunciare a trasmettere il campionato di Serie A.

L'emittente di Rupert Murdoch ha già acquistato i diritti per trasmettere le prossime tre edizioni della Champions League e quindi sarebbe controproducente non accaparrarsi anche i match di campionato.

Il bacino di abbonati di Sky infatti, riconfermerebbe l'abbonamento principalmente per la Serie A e, nel caso in cui Sky non dovesse dare garanzie, sarebbe difficile catturare una buona parte degli abbonati degli ultimi anni. Lo stesso vale per Mediaset, che invece la Champions non la trasmetterà. Nel caso in cui voglia trasmettere la Serie A dovrà acquistare le partite direttamente da Mediapro, in caso non voglia far calare vertiginosamente il proprio numero di abbonati.

Ma la novità più importante potrebbe riguardare la trasmissione delle partite sul web: ci sono già diversi colossi interessati a fornire un servizio streaming e Mediapro sembra intenzionata a dare una chance alle nuove tecnologie. Per la Serie A in streaming avevano già manifestato il loro interesse Perform, ma potrebbe rientrare anche amazon con il suo servizio Prime, un sistema che farebbe gola a moltissimi.

Per quanto riguarda i costi per coloro che dovranno sottoscrivere gli abbonamenti, bisogna sapere che il costo che le emittenti dovranno pagare a Mediapro sarà fisso, proporzionato in base al numero di clienti della singola emittente. Questo potrebbe portare addirittura ad un calo dei costi per vedere la Serie A , rendendola accessibile davvero a tutti.

Segui la nostra pagina Facebook!