L'Inter di Luciano Spalletti non vince in campionato da ormai due lunghi mesi, quando il 3 dicembre del 2017 si impose con un rotondo 5-0 sul Chievo con i tre gol di Ivan Perisic, Icardi e Skriniar. Dopodiché sono arrivate le due sconfitte di fila contro Udinese e Sassuolo, seguite dai pareggi contro Lazio, Roma, Fiorentina, Spal e Crotone. In questo frangente di tempo nemmeno il calciomercato è bastato per far tornare il sorriso in casa Inter, soprattutto dopo aver visto sfumare il grande sogno della dirigenza di riportare in Italia Javier Pastore.

I nerazzurri lo hanno corteggiato per tutto il mese di gennaio, ma poi è stato accantonato con le famose parole del ds Piero Ausilio: "Per il Flaco non c'è mai stata nessuna trattativa".

Contro il Bologna torna Mauro Icardi

L'Inter domenica cercherà di mettersi alle spalle questo brutto periodo, quando a "San Siro" arriva il Bologna di Roberto Donadoni, occasione, sotto gli occhi di Erick Thohir (in arrivo da Giacarta), di tornare alla vittoria e difendere il quarto posto per la Champions League. In queste ore è tornato in gruppo Mauro Icardi, di ritorno dall'infortunio rimediato contro la Spal ed è pronto a siglare il suo centesimo gol in nerazzurro. L'altra notizia che farà piacere ai tifosi della Beneamata, l'ha riportata l'edizione di "Tuttosport", dove si legge che Rafinha Alcantara potrebbe partire dal primo minuto di gioco.

Luciano Spalletti potrebbe schierarlo da trequartista alle spalle di Mauro Icardi, dove potrebbe dare una scossa all'intera squadra. Non si escludono inoltre delle bocciature clamorose, a rischio Candreva e Perisic, che potrebbero fare spazio a due attaccanti più di movimento come Karamoh ed Eder.

Buone notizie in ottica futura

In casa Inter arrivano buone notizie anche dal mercato, dove il ds Piero Ausilio, sembra aver portato a termine il colpo Lautaro Martinez, attaccante del Racing che si dovrebbe trasferire a Milano entro luglio. Il viaggio della dirigenza in Argentina non è stato vano, visto che stiamo parlando di uno dei migliori attaccanti in prospettiva.

Il gioiello classe 1997 ha la benedizione di Diego Milito e Javier Zanetti, che lo hanno spinto a firmare un pre-contratto con la società nerazzurra, che dovrebbe versare 23 milioni di euro nelle casse del club argentino. Il giocatore, salvo sorprese, dovrebbe legarsi all'Inter per i prossimi 5 anni, ovvero fino al 2023.