La spal gioca alla morte contro la Juventus e strappa un fondamentale 0-0, soprattutto perché la capolista arrivava da 12 vittoria consecutive. Per i bianconeri di Massimiliano Allegri è invece un mezzo passo falso che riporta il Napoli a -2. A Torino, certo, non possono essere contenti, anche del gioco visto al 'Paolo Mazza'. Ma lo 0-0 di Ferrara riapre anche una polemica, rilanciata da diversi siti nella settimana che precedeva il ritorno della Signora, 50 anni dopo, in quel del Mazza.

Il patron della Spal, Simone Colombarini, nella mixed zone dopo Sassuolo-Spal, parla e dice: "Sabato vinciamo.

Sono quelli i tre punti importanti. Ma solo per fare un favore al Napoli..:". La frase viene captata e riportata dalla testata giornalistica di Ferrara che si occupa della squadra di calcio, 'Lo Spallino'. Lo stesso giornale aggiunge che si tratta di una battuta ironica, nulla di più.

Fatto sta che sabato scorso, a Ferrara, la Spal ha giocato davvero alla morte. E non tanto per vincere, ma per strappare almeno un punticino. Un dispetto alla Juve? Un favore al Napoli? Queste sono solo deduzioni. Se la punizione di Paulo Dybala non avesse fatto la barba all'incrocio dei pali, ma fosse entrata, non parleremmo neanche di quella frase infelice di Colombarini. In una lotta scudetto così serrata, anche i sussurri possono lasciare adito ai dubbi.

E allora perché lasciarsi scappare una frase così pesante? Forse Colombarini pensava che nessuno l'avrebbe sentita?

Il Napoli ringrazia la Spal

Il giorno dopo lo 0-0 tra Spal e Juventus, il Napoli ha fatto il suo, vincendo per 1-0 al San Paolo contro il Genoa e riportandosi a -2 dalla Juve. Insomma, tutto assolutamente nella norma.

Simone Colombarini, insieme al padre Francesco, è l'artefice della rinascita della Spal, presa nel 2013 e riportata in meno di cinque anni dalla Lega Pro alla serie A. La famiglia Colombarini è proprietaria della Vetroresina Spa, società produttrice di laminati in resina poliestere.

Quest'anno la Spal sta lottando con i denti per non retrocedere subito in serie B.

E il punto contro la Juventus vale davvero oro. Insomma, nessuna intenzione di gettare addosso ai giocatori ferraresi fango gratuitamente. In Italia, ricordiamolo, il regolamento vieta ciò che invece in Spagna per esempio avviene quasi alla luce del giorno (pur essendo vietato): ossia promettere un premio in denaro se una squadra si impegna particolarmente per batterne un'altra. Premio che solitamente viene promesso da una società terza, in lotta con quella che deve essere battuta per qualche obiettivo. In Spagna si chiamano 'maletines', valigette con dentro il denaro.