La bravura di un allenatore risiede anche nella capacità di essere elastico, di adeguarsi ai calciatori che ha in rosa e alle opportunità che eventualmente il mercato offre.

E' abbastanza noto come nella scorsa campagna acquisti l'Inter non sia riuscita ad accontentare in toto Luciano Spalletti che avrebbe voluto un trequartista che potesse essere adeguato al suo credo tattico. Un calciatore eclettico, che fosse in grado di pressare il portatore di palla avversario, di buttarsi negli spazi e garantire un bottino di gol importante. L'identikit corrispondeva a quello di elementi come Nainggolan o Vidal ma che, per molti motivi, sono risultati irraggiungibili.

Inter: l'esigenza di Spalletti

Nei giorni scorsi Luciano Spalletti aveva detto a chiare lettere che quest' Inter non aveva tutta quella qualità che gli si riconosce dall'esterno. Evidente come nella sua testa manchi quel giocatore in grado di assicurare il salto di qualità sulla trequarti e anche nella prossima estate, quando il potere d'investimento potrebbe non essere esorbitante, sarà difficile reperire sul mercato ciò che gli servirebbe. Nel frattempo l'arrivo di Lautaro Martinez potrebbe indurre tutto verso quello che potrebbe essere un cambio di modulo. Non è solo l'acquisto costoso dell'attaccante sudamericano a far credere che tutto stia andando in questa direzione, ma anche il presunto interesse per Kevin Strootman.

Nel 4-2-3-1 una squadra che ha già Vecino, Borja Valero e Gagliardini non avrebbe tutta questo interesse a spendere 35 mln per un calciatore che andrebbe ad affollare un reparto già ben fornito, pur rappresentando forse un profilo migliore. La verità è che forse si sta davvero viaggiando verso un 4-3-1-2 con Icardi e Lautaro Martinez di punta e magari l'olandese della Roma (o chi per lui) schierato nel terzetto della mediana.

Inter: mancherebbe sempre un tassello

Resterebbe comunque da colmare la lacuna relativa al trequartista e ci si chiede dove si reperirebbero i fondi per tutti questi acquisti. La risposta c'è già. In questo eventuale atteggiamento tattico i grandi bocciati sarebbero gli esterni della trequarti attuale: Perisic e Candreva.

Il loro rendimento potrebbe non essere stato giudicato soddisfacente da società e tecnico e il loro sacrificio potrebbe diventare l'occasione per acquisire fondi e investirli in altri uomini necessari all'eventuale cambio di modulo.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!