È arrivato il primo goal di Andrè Silva nella massima serie del nostro campionato. Un goal liberatorio, un goal al 94° dopo una partita tirata col Genoa che si stava avviando sullo 0-0 con una rete giustamente annullata ai rossoblu. Tre punti importanti per la classifica che permettono al Milan di restare in scia Champions, ma soprattutto che portano morale alla squadra dopo la sconfitta con l'Arsenal e al ragazzo che fino a questo momento della stagione era stato un misto tra un oggetto misterioso e un giocatore già bocciato, non adatto a giocare in questo Milan. Il Portoghese, 23 anni, è arrivato dal Porto nella sessione estiva per un cifra importantissima e visto l'investimento ci si aspettava qualcosa in più.

L'inizio non è stato facile, l'età, l'ambientamento in un campionato diverso e l'iniziale difficoltà della squadra stessa hanno contribuito a metterlo in ombra, nonostante tutte le volte che è stato chiamato in causa ha mostrato grandi qualità tecniche e grande voglia.

Il goal al 94° e la gioia incontenibile

Il goal è arrivato proprio sul finire di gara da parte del portoghese. Un colpo di testa in area di rigore su un cross pennellato di Suso e sul quale Perin può fare ben poco. Un abbraccio,quello dei compagni che sono corsi tutti verso di lui, panchina compresa, consci del fatto che probabilmente l'assenza di reti psicologicamente stesse incidendo sul rendimento del ragazzo. Una boccata d'aria per lui, per l'ambiente, per Rino Gattuso che,sconfitta con l'Arsenal a parte, ha cambiato totalmente questo Milan portandolo a giocarsi la qualificazione in Champions League, anche se la strada è ancora lunga e piena di insidie per i rossoneri che devono ancora giocarsi gli scontri diretti.

Un'arma in più per il Diavolo

Il goal di Andrè Silva per il Milan non significa solo i 3 punti pesantissimi, ma anche un'arma in più per il campionato e sopratutto per l'Europa League. Gennaro Gattuso spera che con questo goal il ragazzo si sia sbloccato definitivamente e di poter sfruttare questa sua voglia e grinta contro l'Arsenal.

Tra una settimana c'è una partita da ribaltare contro i Gunners e il portoghese, vista l'esperienza maturata in Europa col Porto e il goal allo scadere, può rappresentare una ulteriore freccia da scagliare per il tecnico dei rossoneri. La partita in Inghilterra non sarà facile, ma con la squadra che finalmente gira e un Andrè Silva in più è più che lecito e giusto crederci.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!