La Serie C, si sa, è una categoria nella quale non ci sono grandissimi introiti e, anzi, spesso ci sono delle difficoltà economiche che portano alcune società vicine al baratro del fallimento. Per questo motivo, gli affari di Calciomercato si sviluppano quasi sempre sulla base di prestiti o scambi di prestiti che permettono alle società un importante risparmio economico.

Da quando è stata eliminata la possibilità delle comproprietà, negli ultimi anni i prestiti sono utilizzatissimi, soprattutto in Serie C come detto.

Ma è possibile che il prossimo calciomercato estivo possa essere nettamente diverso dai precedenti. Infatti, secondo quanto riportato da France Football, la Fifa starebbe pensando di limitare, se non addirittura vietare, i prestiti di giocatori tra società di calcio. Una decisione che sarebbe dettata dai tantissimi scambi e dagli effetti distorsivi e non sempre trasparenti che essi producono. Questa decisione, ovviamente, sarebbe generale, quindi anche per le squadre di Serie A.

Calciomercato, si cambia: date nuove

A questa notizia, si aggiunge quella dell'accorciamento dei giorni disponibili per condurre trattative di calciomercato. Anche questa è una decisione storica ma, al contrario di quella dei prestiti che resta un'indiscrezione, quella delle nuove date del calciomercato è invece ufficiale. E anche questa è una decisione molto particolare che certamente farà discutere in estate (da anni la sessione estiva di calciomercato finisce a fine agosto, ma nella prossima sessione finirà il 18 agosto).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Serie C

Questa decisione è stata presa per far finire il calciomercato prima dell'inizio della Serie A che sarà il 19 agosto e allo stesso tempo per allinearsi agli altri campionati europei dove il calciomercato finisce quasi sempre nella prima parte di agosto (in Premier League, si chiude il 9 agosto).

La scelta di anticipare la chiusura del calciomercato ha trovato tanti sostenitori in Italia. Tra i primi a commentarla positivamente, c'è stato Petrachi, direttore sportivo del Torino che ha detto: "Credo che nel momento in cui si inizia una nuova stagione, è giusto che ci si fermi, gestire giocatori che vengono bombardati tutti i giorni dai loro agenti è difficile".

Dello stesso tenore le dichiarazioni di Marotta, direttore sportivo della Juventus: "Credo che sia una decisione saggia ed opportuna perchè un mercato così lungo sta generando delle grandi turbative". Chissà, sarà presa positivamente anche la notizia dell'eventuale blocco dei prestiti?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto