La 'road to kiev', luogo dove si terrà quest'anno la celebre finale di Champions League è entrata ormai nel vivo. Sono rimaste infatti solo 8 squadre a contendersi il posto per la finale.

Tra le giornate di Martedì 3 e di Mercoledì 4, si sono svolte le gara di andata dei quarti di finale della competizione che vedeva impegnate sul campo 8 squadre: 3 spagnole (Real Madrid, Barcellona e Siviglia), 2 italiane (Roma e Juventus), 2 inglesi (Liverpool e Manchester City) e una tedesca (Bayer Monaco).

Queste infatti sono le 8 migliori squadre europee di quest'anno. Ma vediamo nel dettaglio come sono andate le partite di andata tra i club appena elencati.

Juventus - Real Madrid

A Torino, si sono affrontate le due squadre più informa di tutto la competizione, infatti il Real Madrid reduce da 3 vittorie nelle ultime 4 edizioni e la Juventus reduce da due finali negli ultimi 3 anni. La sfida prometteva davvero scintille e spettacolo e così è stato.

Dopo soli 3 minuti di gioco il Real era già avanti con il goal del solito Cristiano Ronaldo che da vero rapace di area di rigore ha anticipato la difesa bianco-nera mettendo a sedere Buffon. La Juventus ha provato a reagire rendendosi pericolosa in alcune occasioni ma all'intervallo il risultato era quello di uno a zero.

Nella ripresa ha iniziato maglio la squadra di Max Allegri, ma dopo soli 10 minuti in un'azione di contropiede Cristiano Ronaldo da quale fenomeno che è, ha insaccato di nuovo Buffon con un goal da cineteca, in piena rovesciata.

I tifosi nonostante il risultato di 2 a zero si sono alzati tutti in piedi per applaudire.

La Juventus aveva ormai perso la fiducia e la testa, infatti pochi minuti dopo Dybala è stato espulso per doppia ammonizione e Marcelo ha marcato il 3 a 0 che è stato anche il risultato finale.

In attesa della gara di ritorno a Madrid nel mitico Santiago Bernabeu.

Barcellona - Roma

La sfida del Camp Nou nonostante il divario tra le due squadre aveva visto la Roma difendersi bene e approcciare alla partita nel modo giusto. I giallo-rossi hanno avuto le chance per andare in vantaggio e anche due calci di rigore che non sono stati però fischiati. Il Barcellona inizialmente preso alla sprovvista ha però preso le misure e dalla mezz'ora di gioco ha cominciato a dare spettacolo con un goal arrivato da un autorete sfortunata da parte di Daniele De Rossi, il capitano, che per intercettare un passaggio diretto a Messi ha insaccato la propria rete.

Nel secondo tempo la sinfonia non è cambiato e infatti tra il 55esimo e il 59esimo sono arrivati i goal del sigillo sulla vittoria da parte di Pique e di uno sfortunato Manolas che ha segnato anch'esso un autorete.

Il Barcellona dopo il terzo goal ha cominciato a frenare e la Roma è ritornata avanti riuscendo ad accorciare con un bel goal di Edin Dzeko anche se poi in contropiede, la difesa si è fatta infilare dal "pistolero", Luis Suarez.

La partita è dunque finita 4 a 1 con un risultato però molto bugiardo rispetto a quello che si è visto sul campo, e la qualificazione sembra compromessa nonostante la gara di ritorno allo stadio Olimpico di Roma.

Liverpool - Manchester City

L'attesissima sfida di Anfiel vedeva affrontarsi in una specie di derby, le due uniche squadre inglesi rimaste in gara: il Liverpool guidato dal tedesco Jurgen Klopp e il Manchester City (già praticamente campione d'Inghilterra), guidato dallo spagnolo Pep Guardiola.

Curioso il fatto che l'allenatore del Liverpool è stato l'unico ad aver vinto così tante volte quando si è scontrato contro Guardiola.

La partita ha rispettato questo tabù. Infatti i Reds sono subito andati avanti dopo pochi minuti con un goal del solito "Momo" Salah, giunto al suo quarantesimo goal ufficiale nella stagione in tutte le competizioni. Il Liverpool ha iniziato alla grande mentre il Man City sembrava proprio non essere sceso in campo. Nel giro di altri 20 minuti infatti gli uomini di Klopp hanno raddoppiato con una gran conclusione da fuori area di Chamberlain e chiuso il match con Sanè. Dopo 30 minuti il risultato era di 3-0 e la partita già conclusa.

A poco sono serviti gli aggiustamenti tattici di Pep, infatti i suoi non sembravano proprio in serata, il secondo tempo si è concluso senza grandi emozioni con un Man City che provava a creare gioco ma un Liverpool attendo a difendere il risultato.

3-0 dunque ad Anfield e qualificazione che sembra ormai certa per gli uomini di Klopp.

Siviglia - Bayer Monaco

Quella che sulla carta doveva essere la partita più scontata ci ha invece regalato delle belle sorprese. Infatti la squadra del Siviglia, guidata dall'allenatore italiano Vincenzo Montella è passata in vantaggio dopo mezz'ora con il solito Sarabia. La squadra di Monaco non si è fatta spaventare ed ha cominciato ad attaccare e con un pizzico di fortuna è riuscita a pareggiare i conti a 5 minuti dalla fine del primo tempo con un autogol da parte dello spagnolo Jesus Navas.

Nella ripresa però non c'è stata storia, infatti i tedeschi sono saliti in cattedra con il loro calcio totale e hanno segnato il goal del vantaggio con Thiago Alcantara.

Hanno avuto anche molte chance per poter aumentare lo score ma la difesa di Montella è stata attenta.

Il risultato finale è dunque di 1-2 per i Bavaresi, qualificazione ancora possibile per gli Andalusi.

Conclusioni

Queste sono stati i risultati delle partite di andata in attesa di scoprire quali saranno le squadre che riusciranno a passare il turno e ad accedere alle tanto ambite semifinale, l'appuntamento è a settimana prossima con la gara di ritorno, che si svolgeranno nei giorni di Martedì 10 e Mercoledì 11.

Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!