In casa Inter non si fanno drammi per la sconfitta contro il Torino. La squadra ha ancora una volta dato segnali confortanti e il mancato raggiungimento di un risultato positivo è frutto della casualità. Non si tratta di un alibi o di una giustificazione, perché nella testa di Luciano Spalletti a partire dall'inizio del lavoro settimanale ci sarà un lavoro psicologico attraverso il quale si proverà a spingere la squadra ad essere più incisiva. All'orizzonte c'è una corsa a tre per il quarto posto, dal quale la squadra nerazzurra ha tutte le carte in regola per non arrivare ultima e quindi quinta.

Anche adesso che ha un punto di ritardo da chi occupa le posizioni utili all'accesso alla massima manifestazione continentale.

Inter: strategie in corso

L'Inter, nella prossima stagione, potrebbe cambiare pelle e questo è dato da due che sembrano intenzioni abbastanza chiare. Anzi, in un caso c'è solo anche la certezza. Arriverà Lautaro Martinez ed appare difficile che il suo ruolo possa essere unicamente quello di vice Icardi ed il suo approdo in nerazzurro dovrebbe prefigurare il passaggio al 4-3-1-2. A ciò si aggiunge l'interesse per Strootman, per il quale il ruolo più congeniale è proprio quello di mezzala, attualmente non previsto nel 4-2-3-1 "spallettiano". Resta da capire, a quel punto, quale potrebbe essere il futuro di Candreva e Perisic.

Oggi una loro cessione è tutt'altro che un'ipotesi fuori dal mondo e a confermare questa sensazione ci sono notizie che provengono dall'Inghilterra e che parlano di un ritorno di fiamma di Mourinho e del Manchester United per il giocatore croato. Un matrimonio che si poteva già fare l'estate scorsa e che è stato scongiurato solo dalla volontà di Luciano Spalletti che ha preteso la conferma del calciatore in nerazzurro.

Inter: Mou propone uno scambio?

Il vecchi amico Mou, stavolta, potrebbe proporre uno scambio. L'Inter, infatti, secondo varie fonti inglesi, sarebbe pronta a tornare alla carica per un top player come Martial. Ad avvantaggiare l'interesse nerazzurro c'è un contratto in scadenza nel 2019. Proprio questo potrebbe render possibile l'ipotesi di uno scambio alla pari con Perisic che, pur avendo diversi anni in più, potrebbe essere accettato come contropartita.

Martial sarebbe un calciatore più duttile di Perisic e potrebbe rappresentare un tassello importante per Spalletti e per la sua nuova Inter.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!