Ieri in campo non solo Arsenal e Atlètico. Si è disputato anche il match d'andata della semifinale di Europa League tra il Marsiglia ed il Salisburgo di Marco Rose. I francesi hanno vinto per 2 reti a 0 grazie alle reti, una per tempo, di Florian Thauvin e Clinton N'Jie, ipotecando la finale di Lione del 16 maggio.

Il club casalingo ha schierato il solito 4-2-3-1: Yohann Pelé; Bouna Sarr, Adil Rami, Luiz Gustavo Dias, Jordan Kevin Amavi; Maxime Lòpez, Morgan Sanson; Florian Tristan Mariano Thauvin, Dimitri Payet, Lucas Ocampos; Kōnstantinos Mītroglou.

Mentre il club ospite ha confermato il 4-1-2-1-2: Alexander Walke; Stefan Lainer, Andrè Ramalho Silva, Duje Ćaleta-Car, Andreas Ulmer; Diadie Samassèkou; Amadou Haidara, Valon Berisha; Hannes Wolf; Hee-Chan Hwang, Moanes Dabour.

Al 3' di gioco buona occasione per il Marsiglia con Mītroglou ma il greco era in offside. Nel primo quarto d'ora i padroni di casa sono andati in vantaggio con Florian Thauvin, un colpo di testa derivante da calcio di punizione battuto da Payet. Ha inciso anche la brutta uscita del portiere del Salisburgo Walke.

Per l'ex Newcastle è il terzo gol in questa competizione europea. Dopo pochi minuti il Marsiglia è andato ad un passo dal raddoppio con Sanson, un gran destro dalla distanza che è terminata di poco a lato della porta di Walke. Nella mezz'ora di gioco la squadra austriaca si è fatta sentire prima con Dabour poi con un mancino di Lainer.

A pochi minuti dal termine ci sono stati occasioni da entrambe le squadre, al 38' con una punizione di Ulmer (trovando l'opposizione di Yohann Pelè) ed al 39' con l'ex Milan Lucas Ocampos che non è riuscito a colpire la sfera in allungo.

Primo tempo finito col Marsiglia vincente per 1-0.

Secondo tempo: arriva il gol di N'Jie, palo del Salisburgo con Gulbrandsen

Nel secondo tempo la squadra di Rose ha cominciato a svegliarsi. All'8' della ripresa Wolf è andato vicinissimo alla rete del pareggio con un tiro da ottima posizione, Pelè ha respinto mandando la sfera in corner.

Il Marsiglia ha cercato di difendere il punteggio col lungo fraseggio.

Al 60' sono avvenuti due cambi importanti, prima per il Salisburgo con Gulbrandsen al posto di Hwang, poi il Marsiglia con N'Jie al posto di Lòpez. Quest'ultimo cambio si è rivelato fondamentale poichè il numero 14 camerunese - dopo due minuti e 42 secondi dalla suo ingresso in campo - ha segnato il gol del raddoppio.

Tifosi francesi in delirio per tutto quello che è successo. Neanche 60 secondi ed il Salisburgo ha sfiorato la rete del 2-1 con Valon Berisha, tiro respinto da Pelè. Al 77' la squadra austriaca ha colpito il palo con un piatto destro del nuovo entrato Gulbrandsen su cross di Ulmer. La sfida è terminata 2-0 e tra 6 giorni il ritorno al Red Bull Arena.

Segui la nostra pagina Facebook!