Pochi giorni per smaltire un risultato finale inatteso e doloroso, il Crotone dopo due stagioni ripartirà dalla cadetteria, torneo che l'ha vista protagonisti per un decennio prima di arrivare in Serie A. Diversi i protagonisti che hanno già salutato e che saluteranno la piazza nei prossimi giorni. Il primo a lasciare è il tecnico Walter Zenga in scadenza di contratto, che ha affidato il suo messaggio ad un video pubblicato su Instagram. Stessa sorte per il vice tecnico Benny Carbone e per i calciatori Marco Capuano e Rolando Mandragora. La società dal canto suo vuole ripartire e per farlo si è concessa alcuni giorni di riflessione prima di sciogliere le riserve e ufficializzare quello che sarà il nuovo allenatore da cui ripartire con fiducia e convinzione.

Inizia il 'toto allenatore'

Il nome forte sembra essere quello del tecnico della promozione, Ivan Juric, rimasto indimenticato in Calabria dopo la "storica" promozione in Serie A. Esonerato al Genoa, l'ex centrocampista e ora alla ricerca di una nuova esperienza. Prima di farlo dovrà risolvere il contratto in essere con la formazione ligure ed eventualmente rivedere la cifra dell'ingaggio, rendendolo più alla portata delle società di B. L'alternativa è rappresenta da Giovanni Stroppa allenatore nell'ultima stagione al Foggia in cadetteria.

Entrate ed uscite

Con Marco Capuano e Rolando Mandragora ai saluti, potrebbero accordarsi anche Federico Ceccherini, Marcus Rohden e Andrea Barberis richiesti da club di Serie A come Sampdoria, Udinese e Bologna.

In uscita anche Federico Ricci - che potrebbe rimanere in caso di ritorno di Ivan Juric - e Marco Tumminello. In entrata si lavora per il riscatto di Ahmad Benali dal Pescara e si valutano le situazioni di Marcello Trotta e Stefan Simic. Punti fermi dovrebbero essere nel prossimo campionato Alex Cordaz, Davide Faraoni, Adrian Stoian, Giovanni Crociata, Ante Budimir e Andrea Nalini.

Potrebbe rimanere anche Nwankwo Simy anche se ci sarà da attendere il Mondiale in Russia per valutarne la situazione di mercato. Tasselli di categoria e giovani di prospettiva, questo potrebbe essere il mix scelto dalla società che con oculatezza ed esperienza proverà a creare un gruppo affiatato per tentare la scalata ai piani alti della classifica e tentate nuovamente di conquistare la massima serie nel più breve tempo possibile, anche se le sorprese rimangono dietro l'angolo.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!