La Champions League 2017/18 ha la sua prima finalista. È il Real Madrid che con il pareggio per 2-2 conquista la finale staccando il primo biglietto per Kiev. La partita di andata si era conclusa 1-2 in favore dei Blancos.

La cronaca della partita.

Inizio sprint per i bavaresi che dopo 4 minuti si portano in vantaggio con Kimmich. Cross di Muller e brutto errore di Sergio Ramos che mette Kimmich nelle condizioni di segnare l’1-0. Il Real reagisce subito, prima con una punizione di Ronaldo e poi, al minuto 11’ trova il pareggio con Benzema. Traversone di Marcelo che trova sul secondo palo il francese che non può sbagliare ed incorna in rete, 1-1.

La partita è aperta, tante occasioni da una parte e dall’altra, gara molto equilibrata. Le occasioni migliori sono al 22esimo minuto per Lewandowski che esalta Navas in calcio d’angolo, al 34esimo per James Rodriguez che spreca una ghiottissima occasione per un nuovo vantaggio Bayern sparando alto a porta vuota e al 38esimo per Ronaldo che tenta l’azione personale, punta e scavalca Alaba, e conclude sul primo palo, trovando un Ulreich pronto a deviare in corner. Nel finale di primo tempo il Bayern può recriminare per un tocco di mano in area di Marcelo che, dai replay, sembra netto. Il primi 45 minuti si concludono sull’1-1, risultato che porterebbe il Real Madrid in finale.

Il secondo tempo si apre con un clamoroso errore di Ulreich. Il portiere bavarese pasticcia su un retropassaggio di Tolisso e favorisce Benzema che a porta vuota sigla il 2-1.

Scongiurata a questo punto la possibilità di tempi supplementari, il Bayern sembra aver subito la botta e 3 minuti dopo altro pallone perso che favorisce una pericolosa ripartenza del Real. I tedeschi cercano di rispondere e alzano la testa buttandosi in avanti, consci del fatto che servirebbero a questo punto 2 gol per andare in finale. Rischiano di capitolare al 54’ con un tiro al volo di Ronaldo, poi al 62’ rivedono la luce con la rete dell’ex Real James Rodriguez che segna con una bella conclusione e non esulta.

Tutto aperto a quel punto. Il leit motiv della partita a quel punto diventa l’assedio del Bayern e le ripartenze pungenti del Real. Pericolosi i tedeschi nel finale con Muller e con Hummels ma gli spagnoli resistono fino alla fine.

La partita si conclude dunque sul 2-2 per il Real Madrid che raggiunge lo storico traguardio di conquistare la terza finale consecutiva in Champions League.

Il tabellino

MARCATORI: pt 3′ Kimmich, 11′ Benzema, st 1′ Benzema, 18′ James Rodriguez

Real Madrid (4-4-2): Keylor Navas; Vazquez, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Modric, Kovacic (27 st Casemiro), Kroos, Asensio (43′ st Nacho); Cristiano Ronaldo, Benzema (27′ st Bale). A disposizione: Casilla, Hernandez, Ceballos, Borja Mayoral. Allenatore: Zinedine Zidane

Bayern Monaco (4-2-3-1): Ulreich; Kimmich, Sule, Hummels, Alaba; Thiago Alcantara, Tolisso (30′ st Wagner); Muller, Rodriguez (38′ st Javi Martinez), Ribery; Lewandowski. A disposizione: Starke, Mai, Rafinha, Dorsch, Rudy. Allenatore: Jupp Heynckes

Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la pagina Real Madrid
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!