3

Ormai è solo una questione di ore. Stasera si assegnerà la Champions, al termine della finale fra Real Madrid e Liverpool allo stadio Olimpico di Kiev, lo stesso impianto in cui si è giocata la finale di Euro 2012. Il traguardo è a un passo per le due squadre. Da una parte quella di Zinedine Zidane, dall'altra quella di Jurgen Klopp. Sono state necessarie 218 partite - disputate dalle 32 squadre partecipanti, complessivamente 57 tenendo conto dei preliminari - per decretare le due finaliste dell'edizione numero 63 della massima competizione calcistica d'Europa. La vincente avrà diritto a partecipare alla Supercoppa Uefa e alla Coppa del mondo per club Fifa 2018.

Il 'Dna' dei 'Reds'

Il Real Madrid punterà senza mezzi termini al terzo titolo consecutivo, ma dovrà fare i conti con un Liverpool che può vantare il migliore attacco, 46 gol, un record. "La pressione c'è, ma rende la vita migliore", dice il tecnico del Real Madrid, Zinedine Zidane, che in vista del match di questa sera si sofferma sulla semplicità del calcio, non sempre riconosciuta dai suoi colleghi: studiare bene l'avversario e colpirlo "quando hai tu il pallone". Nulla di particolarmente complesso, dunque. Concetti forse non condivisibili da tutti gli strateghi del calcio, che spesso dimenticano un fattore fondamentale: il calcio non è una scienza esatta. Jurgen Klopp ammette la grande forza del Real Madrid, ma è consapevole del "Dna del Liverpool", della spiccata capacità di vincere grandi trofei.

Insomma, "siamo qui perché siamo il Liverpool", tiene a sottolineare l'allenatore della formazione inglese. In questi casi anche la storia va in campo, e tutto può accadere [VIDEO]. I "Reds" hanno già inciso cinque volte il proprio nome sull'Albo d'oro della Champions, per i più nostalgici Coppa dei campioni.

Il record inseguito da Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo potrebbe essere il primo calciatore a vincere la Champions cinque volte. Un numero che non porta bene a Klopp, che ha perso le ultime cinque finali giocate da allenatore. Sergio Ramos, invece, ha già vinto gli Europei 2012 con la Spagna, proprio allo stadio Olimpico di Kiev. Real Madrid e Liverpool si sono già affrontati cinque volte, in Coppa dei campionai: inglesi tre volte vittoriosi. L'ultimo precedente nella fase a gironi 2014-2015, gli spagnoli hanno vinto all'andata e al ritorno, imponente il 3-0 esterno con due gol di Benzema e uno di Ronaldo. L'ultima finale disputata per il Liverpool risale al 2007, contro il Milan: 2-1 per i rossoneri.

Le probabili formazioni

REAL MADRID (4-4-2): 1 Keylor Navas; 2 Daniel Carvajal, 5 Raphael Varane, 4 Sergio Ramos, 12 Marcelo; 14 Casemiro, 8 Toni Kroos, 10 Luka Modric, 22 Isco; 7 Cristiano Ronaldo, 9 Karim Benzema.

LIVERPOOL (4-3-3): 1 Loris Karius; 26 Andrew Robertson, 6 Dejan Lovren, 4 Virgil van Dijk, 66 Trent Alexander-Arnold; 5 Georginio Wijnaldum, 7 James Milner, 14 Jordan Henderson; 11 Mohamed Salah, 9 Roberto Firmino, 19 Sadio Mane.

L'Albo d'oro

Madrileni primi della classe [VIDEO] con dodici finali vinte, a seguire il Milan con sette. Più giù Bayern Monaco, Barcellona e Liverpool a quota 5, alle loro spalle l'Ajax con 4; Inter, Manchester con 3; Juventus, Benfica, Nottingham Forest e Porto 2. Infine, Amburgo, Borussia Dortmund, Celtic, Chelsea, Marsiglia, Steaua Bucarest, Aston Villa, Feyenord, Psv e Stella rossa 1. La federazione spagnola è quella con il maggior numero di successi, diciassette, contro i dodici dell'Italia, sulla quale pesano non poco sedici finali perse. A dodici anche l'Inghilterra. Germania sette, Paesi Bassi sei, Portogallo quattro; Francia, Jugoslavia, Romania e Scozia uno.