Manca davvero poco e l'affare si può dire completato, Lautaro Javier Martínez è prossimo a diventare un nuovo attaccante dell'Inter a partire dalla prossima stagione. Lo conferma anche il suo procuratore Carlos Yaquè, con le visite mediche fissate molto probabilmente a fine maggio.

In questa stagione col Racing Avellaneda, ex squadra di Diego Milito, ha totalizzato fino ad ora 17 reti (una ogni 120') e 5 assist tra campionato e Copa Libertadores. Con questo acquisto la squadra di Spalletti si assicura uno dei migliori talenti della nazione sudamericana. Il costo del trasferimento si aggira attorno ai 25 milioni.

Lautaro Martìnez, futuro nerazzurro nel segno di Milito (e Icardi)

Nasce a Bahìa Blanca, una cittadina dell'Argentina meridionale, il 22 agosto del 1997. Inizialmente gioca come difensore, poi diventa una prima punta dotata di buona tecnica individuale capace di dribblare l'avversario grazie alla sua velocità.

Prende parte alle giovanili del Liniers (una squadra di Buenos Aires) nel 2013, prima di essere acquistato dal Racing Club Avellaneda nell'anno successivo. Debutta ufficialmente il 1° novembre del 2015 in campionato nel match contro il Crucero do Norte.

Viene espulso il 17 aprile successivo contro l'Argentinos Juniors, partita pareggiata 2-2. Il 20 novembre del 2016 segna la sua prima marcatura tra i professionisti in casa dell'Huracàn, realizzando il gol del momentaneo vantaggio.

In quell'anno avviene un exploit da parte dell'attaccante, mettendo a segno 8 gol ed 1 assist in 23 partite di campionato. Il 28 febbraio segna la sua prima tripletta in Copa Libertadores ai danni del Cruzeiro, match terminato 4-2 per gli "accademici".

Con la Nazionale partecipa al campionato sudamericano di calcio Under-20, diventando capocannoniere del torneo (5 gol).

Esordisce nell'Argentina di Sampaoli il 27 marzo scorso contro la Spagna, partita persa per 6 reti ad 1.

Yaquè (agente Martìnez): "Spero che avrà la numero 10. Con Icardi sarà spettacolare"

L'agente di Martìnez parla anche del metodo di trasferimento del giocatore in Italia, affermando che il Racing avrebbe chiesto una proroga sulla permanenza del giocatore in terra argentina per alcuni mesi, ma i nerazzurri hanno risposto con un no secco.

Sulla questione della maglia numero 10, libera dopo l'addio di João Mário, dichiara che sarebbe perfetta per il giocatore poichè ha molta personalità. Probabilmente la coppia offensiva del prossimo anno nerazzurro sarà composta da Icardi e Lautaro Martìnez, che per Yaquè sarà spettacolare ed interessante.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!