La Juventus ha appena vinto l'ennesimo trofeo, stabilendo un record con la conquista della quarta Coppa Italia consecutiva. I bianconeri stanno bruciando tutti i primati con una rosa davvero molto forte, che in Italia da ormai sette anni pare non avere nessun rivale.

Buffon ha parlato ieri dopo la vittoria della Coppa Italia

Dopo essere stato bersaglio di numerose critiche a causa del dopo partita di Madrid, il portiere della Juve è stato protagonista ieri di una prestazione importante da vero leader.

Pubblicità
Pubblicità

Durante la premiazione, Super Gigi ha preferito lasciare il palcoscenico ai suoi compagni, la Coppa è stata infatti alzata da Claudio Marchisio e vicino al centrocampista torinese vi erano Barzagli e Lichtsteiner. Per molti si è trattato di una sorta di passaggio di testimone, come se il capitano volesse in un certo senso passare idealmente la fascia a Marchisio. Altri invece credono sia stato un "premio" per un calciatore nato e cresciuto a tinte bianconere e, negli ultimi due anni finito ai margini della squadra a causa di un brutto infortunio. Buffon ha invece parlato al termine della partita.

Pubblicità

Le parole del capitano bianconero

Ai microfoni di Juventus Tv, Buffon ha detto: "Ho preferito far alzare il trofeo a Marchisio, Barzagli e Lichtsteiner perché Chiellini lo aveva già fatto in passato. Questa è la nostra quarta Coppa consecutiva, arriva dopo sette anni ininterrotti di successi. Per ottenere questi risultati è necessario aver al proprio fianco non solo grandi campioni ma uomini con la 'U' maiuscola.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Questo negli anni ha reso il mio compito di capitano molto più agevole. Potevamo essere dei mostri qualora avessimo raggiunto anche la Champions League ma purtroppo non ci siamo riusciti. Abbiamo vinto comunque tantissimo facendo qualcosa di straordinario; adesso dovremo vincere il settimo scudetto consecutivo per chiudere in bellezza".

Queste dichiarazioni ormai hanno fatto capire che Gigi Buffon a fine campionato lascerà il calcio giocato.

Il 20 maggio durante l'ultima partita all'Allianz Stadium contro il Verona, darà l'addio al calcio giocato salutando i propri tifosi. Un mito del calcio non solo nazionale ma mondiale, un atleta conosciuto e stimato da tutti. Per lui con tutta probabilità si aprirà una carriera dirigenziale ancora alla Juventus o nello staff azzurro. Buffon lascerà il calcio dopo aver vinto tantissimo, un mondiale con l'Italia e dopo essere stato riconosciuto come il portiere più forte di tutti i tempi.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto