Il Milan deve ancora chiudere la stagione di Serie A e sarà determinante mantenere un sesto posto che rappresenterebbe la migliore base possibile per ripartire nella prossima stagione. Sembrano essersi diradate le nubi all'orizzonte sul futuro di Mirabelli in rossonero: il direttore sportivo calabrese continua a lavorare in maniera incessante sul futuro, alla ricerca di quei profili che potrebbero fare al caso del sodalizio rossonero. A stretto contatto c'è anche Rino Gattuso che, una volta finito il campionato [VIDEO], avrà più tempo per esprimere i suoi punti di vista sulle linee guida da tracciare per le strategie di rafforzamento.

Milan: niente soldi, ma tesoretto

Il Milan la scorsa estate ha avuto ingenti risorse da investire nella campagna acquisti.

Quest'anno, per molteplici motivi, non si potrà beneficiare della stessa forza economica sul mercato e pertanto bisognerà ingegnarsi per dare vita ad un progetto che possa essere sostenibile. Tradotto in poche parole significa che sarà necessario reperire denaro investire attraverso le cessioni degli elementi che non sono ritenuti funzionali al progetto o non rientrano tra quelli fondamentali. I nomi sono tanti, ma a stuzzicare la fantasia dei tifosi c'è soprattutto quello che potrà essere il nome del nuovo centravanti. Da più parti, infatti, si anticipa che il club meneghino andrà a caccia di una punta di peso che possa assicurare i gol che sono mancati dall'attacco in questa stagione. Il profilo sembra via via farsi più importante tra i nomi che si fanno. L'indiscrezione più insistente riguarda la possibilità che a vestirsi di rossonero possa essere Cavani nell'ambito di uno scambio con Donnarumma.

Certo è che l'uruguagio risulterebbe un profilo perfettamente compatibile con l'idea di dare esperienza e consistenza ad un gruppo fin troppo giovane. Tuttavia, Cavani non è l'unica idea di spessore.

Milan: il nome per l'attacco

E' Tuttosport a rivelare che sembra Andrè Silva e Kalinic sono avviati a prendere altre strade. Il croato viaggia verso la Bundesliga e il portoghese avrebbe grandi possibilità di finire all'ambizioso Wolverhampton. Il Milan, però, oltre a Cavani starebbe cercando di capire la fattibilità dell'acquisto di Falcao. Il colombiano del Monaco ha ormai trentadue anni e [VIDEO] questo potrebbe contribuire a veder scendere la sua valutazione. Oggi si parla di circa quindici-venti miilioni di euro, una stima accettabile per un giocatore a cui si chiederebbe di offrire ancora due o tre stagioni ad alto livello.