Ormai ci siamo. 24 ore e poco più per conoscere chi solleverà la coppa dalle grandi orecchie. Da una parte i blancos del Real, i quali giocheranno la finale della massima competizione continentale per la terza volta di fila in tre anni, dall'altra i reds del Liverpool che non vincono la stessa coppa dalla notte di Istanbul (stagione 2004/2005).

Squadre a confronto

Se dovessimo comparare i due team osservando le rispettive bacheche non ci sarebbe partita, infatti la storia del Real parla chiaro: sono 12 le Champions che le merengues hanno regalato ai propri tifosi. Lo stesso non si può certamente dire per il Liverpool, il quale in questa speciale classifica si ferma a sole 5 coppe vinte.

Ma si sa, in campo non va la storia. La squadra di Zidane, rea di non aver disputato una delle migliori stagioni, si è piazzata al terzo posto in Liga dietro ai cugini dell'Atletico e agli acerrimi rivali del Barcellona (vincitori del titolo). Lo stesso non si può dire riguardo il cammino effettuato nella massima competizione europea, dove la squadra di Florentino Perez ha per l'ennesima volta dimostrato di sentirsi a casa. Nonostante la qualificazione agli ottavi di finale sia arrivata solo grazie ad un modesto secondo posto rimediato nella fase a gironi, il Real si è liberato senza alcun affanno del tanto blasonato PSG vincendo sia al Bernabeu che al Parco dei Principi; ha superato la Juve ai quarti di finale, anche se in quell'occasione non sono mancate le polemiche visto l'arbitraggio poco idilliaco ed infine si è imposta sul Bayern Monaco,campione di Germania, vincendo in casa per 2-1 a Monaco per poi pareggiare 2-2 a Madrid.

Il Liverpool di Klopp, reduce da un discreto quarto posto in Premier (che consente comunque di disputare la Champions anche il prossimo anno) ha sfornato delle ottime prestazioni in campo europeo. Inserita nel gruppo E la squadra di Salah e compagni riesce ad ottenere il pass per gli ottavi piazzandosi al primo posto del girone davanti al Siviglia.

Gli ottavi si mettono subito in discesa vista la goleada rifilata a domicilio ai danni dei portoghesi del Porto; nei quarti di finale Klopp pesca Guardiola e malgrado i pronostici vadano tutti contro i Reds, questi ultimi presentano un conto piuttosto salato ai rivali del City poichè prima si impongono 3-0 ad Anfield poi, nella gara di ritorno espugnano l'Atihad 1-2 ricevendo applausi e complimenti da ogni parte del mondo.

La semifinale è storia recente, amara per noi italiani. A pagarne le spese infatti è la Roma, la quale dopo il 5-2 subito in Inghilterra, vince solo 4-2 all'Olimpico non riuscendo così nella tanto ambita impresa. In finale ci va il Liverpool.

Ronaldo-Salah, chi avrà la meglio?

In una finale non ci sono mai favoriti, ma è chiaro che il Real potrà contare sulla sua stella: Cristiano Ronaldo. Il portoghese ha siglato 15 marcature in quest'edizione e al momento è il capocannoniere della competizione. Alle sue spalle troviamo Mohamed Salah, capace di realizzare 11 reti in Champions. Se i Reds sono approdati a Kiev lo devono soprattutto all'ala egiziana, ex Roma, reduce da una stagione da premio Oscar in Premier, vincendo la classifica marcatori realizzando ben 32 reti (di cui un solo rigore) e lasciando alle spalle gente del calibro di Harry Kane ed Aguero.

Numeri da capogiro per Salah, il quale è ben consapevole del fatto che se dovesse risultare decisivo in finale di Champions potrebbe ambire alla vittoria del tanto blasonato Pallone D'Oro.

Una cosa è certa: con questi campioni in campo lo spettacolo è assicurato.

Le probabili formazioni

Non dovrebbero esserci particolari scossoni riguardo ai 22 che scenderanno in campo. Zidane dovrebbe optare per il consueto 4-3-1-2 che vede Navas tra i pali, Marcelo, Ramos, Varane e Carvajal in difesa, Modric,Casemiro e Kross a centrocampo con Isco a supporto delle due punte Ronaldo e Benzema.

Anche per Klopp dovrebbe essere già tutto confermato con il suo 4-3-3 che vedrà Karius in porta, Arnold,Lovren,Van Djik e Robertson in difesa, Wijnaldum,Milner ed Henderson a comporre il centrocampo, davanti il trio del goal formato da Sanè,Firmino e ovviamente Momo Salah.

Una cosa è certa: con questi attacchi lo spettacolo è assicurato.

Il Real per divenire leggenda, il Liverpool per coronare un sogno.

Appuntamento a Kiev, domani sera alle 20,45(ora italiana).

Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!