Pericolo scampato. L’espulsione di Gigi Buffon, riportata nel match di Champions League contro il Real Madrid, non comporterà grossi danni. Sono soltanto tre i turni di squalifica per l’ormai ex estremo difensore bianconero. La trattativa Buffon-Psg quindi rimane immutata.

Un’ottima notizia per l’ex numero uno della Nazionale, che può accasarsi senza ulteriori problemi nella squadra parigina. Un ricco contratto (biennale) è pronto ad aspettarlo, oltre alla possibilità di calcare i campi di calcio per altri due anni, da assoluto protagonista.

Buffon Psg, solo tre i turni di Champions che verranno saltati

La dura reazione al rigore fischiato su Luca Vazquez ha lasciato presagire il peggio riguardo la gravità della sanzione. Ad aver influito fortemente nelle attese negative sono state anche le dichiarazioni rilasciate nel post partita, molto dure e rivolte al direttore di gara.

Fortunatamente l’organo di controllo dell’Uefa è stato abbastanza clemente. L’entità della squalifica consentirà a Buffon di disputare la prossima Champions League a partite dalla quarta partita dei gironi di qualificazione. Tutto questo, ovviamente, se il matrimonio Buffon-Psg volgesse a compimento. Ma le parti sembrano ormai molto vicine.

Due gli anni di contratto, oltre alla figura di testimonial per i campionati del mondo 2022, che si disputeranno in Qatar.

Una grande opportunità, non solo economica, ma anche professionale.

Per Buffon riparte la conquista alla Champions League

Il portiere, primatista di presenze in Nazionale, nell'ultima parte della stagione ha fatto intendere di voler continuare a giocare. Il tutto è stato annunciato nella conferenza stampa, in coppia con il presidente Andrea Agnelli, nel corso della quale ha ribadito il suo addio alla Juventus, ma non al calcio.

La sua è una scelta dettata dalla volontà di vincere l’unico trofeo mancante nella sua lunga e luminosa carriera. Una competizione sfuggitagli in tre occasioni: nel 2003 con la finale di Manchester persa contro il Milan, poi nel 2015 con la sconfitta a opera del Barcellona, sino alla finale di Kiev contro il Real Madrid del 2017.

L’11 aprile doveva essere l’ultima presenza di Gigi nella massima competizione europea. I nuovi scenari di mercato hanno aperto nuove porte, con il portiere nativo di Carrara di nuovo in corsa per conquistare la "coppa dalle grandi orecchie". Una grande notizia non solo per lui stesso, ma per tutti gli amanti del calcio, che potranno ammirare ancora le gesta di un grande campione.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Real Madrid
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!