Rispettando pienamente le aspettative della vigilia, Portogallo e Spagna hanno regalato spettacolo e reti nel primo vero big match dei Mondiali. Un 3-3 giusto fra due squadre che si candidano a pieno titolo per la vittoria finale. Un pari maturato nel finale grazie a una prodezza del fenomeno Cristiano Ronaldo, autore di una tripletta da incorniciare. Una serata indimenticabile per i tifosi portoghesi, che a pochi minuti dalla fine sembravano rassegnati alla prima sconfitta in terra russa.

Invece, ancora e sempre lui, "Cr7", con la freddezza del campione vero, si è reso protagonista dell'ennesima "magia" da distanza ragguardevole, punendo per la terza volta nel volgere di 88' minuti un incerto De Gea e trascinando il Portogallo verso l'ormai insperato pari.

La scintillante sequenza di gol

Già al 4' Cristiano Ronaldo è riuscito a trovare la via del gol, su calcio di rigore per un fallo di Nacho Fernandez.

Vane le proteste degli spagnoli per l'assegnazione del penalty. Per l'arbitro italiano Rocchi nessun dubbio. Sull'1-0, la Spagna non è rimasta a guardare: al 24' il pareggio di Diego Costa. L'1-1 non ha demoralizzato i portoghesi: a un minuto dalla fine del primo tempo il secondo "sigillo" di Cristiano Ronaldo. Nulla da fare per De Gea. Nella ripresa, è emerso l'orgoglio della Spagna di Hierro, con una "remuntada" eccezionale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Mondiali Russia 2018

In tre minuti, uno-due micidiale di Diego Costa e Nacho Fernandez per un 2-3 entusiasmante per i sostenitori delle "Furie rosse". La partita non è finita. Nel finale, all'88', Cristiano Ronaldo ha chiuso il conto dei gol su calcio di punizione. Esecuzione impeccabile, nuovamente battuto De Gea, 3-3.

Il tabellino

PORTOGALLO (4-4-2): 1 Rui Patricio 5.5; 21 Cedric Soares 5,5, 3 Pepe 5,5, 6 Jose Fonte 5,5, 5 Raphael Guerreiro 6,5; 11 Bernardo Silva 5,5, 8 Joao Moutinho 6, 14 William Carvalho 6,5, 16 Bruno Fernandes 5,5; 17 Goncalo Guedes 6, 7 Cristiano Ronaldo 9.

Sostituzioni: Joao Mario (68' Fernandes), Ricardo Quaresma (69' Bernardo Silva), Andre Silva (80' Guedes). Allenatore: Fernando Santos 6,5.

SPAGNA (4-2-3-1): 1 David De Gea 4; 18 Jordi Alba 6,5, 15 Sergio Ramos 6, 3 Gerard Pique 6, 4 Nacho Fernandez 6,5; 5 Sergio Busquets 6, 8 Koke 6,5; 6 Andres Iniesta 6, 22 Isco 6,5, 21 David Silva 6; 19 Diego Costa. Sostituzioni: Thiago Alcantara 6 (70' Iniesta), Iago Aspas 5,5 (77' Diego Costa), 86' Lucas Vazquez 5,5 (David Silva).

Allenatore: Fernando Hierro.

NOTE: 43.866 spettatori.

ARBITRO: Gianluca Rocchi (Italia).

RETI: 4' (rigore), 44' e 88' Cristiano Ronaldo, 24' e 55' Diego Costa, 58' Nacho Fernandez.

Il punto

Ieri sono scesi in campo anche Egitto e Uruguay. Gli egiziani sono stati beffati all'ultimo minuto dagli avversari, con un gol di Gimenez. Pur senza brillare, la Nazionale di Tabarez è riuscita ad aggiudicarsi tre punti di fondamentale importanza.

Così la situazione nel Gruppo A: Russia e Uruguay 3 punti, Egitto e Arabia Saudita 0. Il 19 giugno sarà Russia-Egitto. Si è giocata anche Marocco-Iran, decisa da un autogol, al 95' di Bouhaddouz. Per gli iraniani una vittoria storica in un girone molto difficile. La classifica del Gruppo B: Iran e Portogallo 3 punti, Spagna e Marocco 0. Oggi sarà la volta del Gruppo C e D. Alle ore 12, alla Kazan Arena, Francia-Australia; alle 15, a Mosca, Argentina-Islanda; alle 18, alla Mordovia Arena di Saransk, Perù-Danimarca; alle 21, a Kaliningrad, Croazia-Nigeria.

Le quattro partite saranno trasmesse in diretta tv su Italia 1. Domenica 17, spazio ai Gruppi E e F: Costa-Rica Serbia alle ore 14 e Germania-Messico alle 17 su Italia 1; Brasile-Svizzera alle 20 su Canale 5.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto