A sole poche ore dalle mancate iscrizioni di Cesena e Bari e con l'Avellino che tenta in extremis di regolarizzare la sua situazione, non sembra trovare ancora pace il calcio italiano, che nella giornata di oggi, martedì 17 luglio, vivrà momenti di tensione alla luce del processo sportivo che si terrà presso il Tribunale Federale Nazionale di Roma. Protagoniste della giornata le formazioni di Chievo Verona, Parma e Cesena, chiamate a difendersi a vario titolo.

Per clivensi e romagnoli l'accusa, secondo quanto indicato dal deferimento della Figc, sarebbe di responsabilità diretta oggettiva legata a plusvalenze fittizie effettuate nell'ultimo triennio sportivo al fine di superare i controlli della Covisoc. Per il Parma, invece, si parlerà del 'caso sms' che ha coinvolto, alla vigilia dell'ultima giornata di campionato cadetto tra ducali e Spezia, i tesserati Emanuele Calaio e Filippo De Col.

Crotone e Palermo alla finestra

Direttamente interessate alle vicende che verranno discusse nella sede di Roma le società sportive di Crotone e Palermo. Entrambe, infatti, possono essere indirettamente interessate dalle sentenze che verranno emesse. Il club pitagorico, come terz'ultima retrocessa, ha fatto già sapere di voler chiedere la riammissione al campionato di Serie A qualora il Chievo Verona fosse ritenuto colpevole dagli organi di giustizia federale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Serie B

Sorte analoga per il Palermo: il club del presidente Maurizio Zamparini, essendo uscito sconfitto dalla finale play-off contro il Frosinone, sarebbe il legittimo antagonista in caso di condanna del Parma. Una situazione che vede inoltre la presenza del Cesena, anche se il club è stato dichiarato fallito.

Tutto rimane, dunque, nelle mani dei giudici che avranno da valutare una situazione grave, ma anche una tematica diffusa e che potrebbe vedere implicati, in futuro, altri club che al momento non risultano essere coinvolti.

In un momento storico dove il calcio delle categorie inferiori rischia di sparire e che profila l'introduzione delle seconde squadre dei club di Serie A, il Tribunale Federale Nazionale dovrà fare chiarezza sul caso plusvalenze per evitare in futuro casi di club in difficoltà economica già ad inizio stagione. Una settimana di passione, dunque, per migliaia di tifosi italiani che concluso il Mondiale di Russia 2018 potranno concentrarsi sulle vicende delle proprie squadre del cuore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto